Culture

Il tempo delle ceramiche spezzate: Andrea Anastasio da Corraini

 

Mantova (askanews) - La ceramica, il colore, le forme spezzate e ricomposte. La Galleria Corraini di Mantova ospita nelle sue sale la mostra "Generazioni" di Andrea Anastasio, artista e designer che, attraverso una serie di vasi passati attraverso l'esperienza della rottura, rimandano al divenire del tempo e delle generazioni. Ma anche alla valenza storica di un confronto tra la creatività contemporanea e un materiale nobile e antichissimo, con un ruolo cruciale nella storia dell'arte dell'umanità. Che per Anastasio è in qualche modo un punto d'arrivo complesso, figlio di una fascinazione di lungo corso."Anche quando poi ho cominciato a disegnare e a confrontarmi con altre materie, come il vetro e il metallo - ha detto l'artista ad askanews - ho sempre pensato alla ceramica, ho sempre in qualche modo desiderato un momento di confronto con la ceramica, però è anche una materia che mi ha inibito molto, perché sono sempre stato comunque consapevole della storia millenaria e quindi ho sempre rimandato".Smaltati con colori intensi e brillanti, i nuovi vasi di Anastasio diventano oggetti significanti in sé, che affrontano con leggerezza il trauma attraverso il quale sono passati."Fondamentalmente - ha aggiunto il designer - è stato il desiderio di mettere bene in evidenza dall'inizio uno degli aspetti caratterizzanti della ceramica, ossia la sua fragilità, vivendola però in maniera positiva, dando dei contenuti positivi alla rottura".In Galleria Corraini, poi, accanto a "Generazioni" è allestita anche la mostra "Alfabeto Fioroni", che presenta le lettere dipinte da Giosetta Fioroni accanto a una selezione di abbecedari e alfabetieri di grande fascino.


Advertisement