Culture

Il primo libro sugli imperatori romani d'Occidente e d'Oriente

 

Roma, (askanews) - Da Augusto in poi, i ritratti degli uomini che hanno fatto grande Roma. Si intitola "L'incredibile storia degli imperatori romani" il libro di Massimo Blasi pubblicato da Newton Compton che raccoglie le biografie degli imperatori dell'impero di Roma e di quello di Bisanzio.Un'opera che ha richiesto un lungo lavoro di raccolta, tra studi, articoli, fonti greche e romane, ma che rappresenta un unicum, perché non esisteva un libro sugli imperatori d'Oriente spiega l'autore, dottore di ricerca in Filologia e storia del mondo antico, scrittore anche di una serie gialla."Non c'era questo libro, io sono uno storico romano e ho sempre voluto mettere insieme i due pezzi: fare la storia d'Occidente, senza la storia d'Oriente è come vedere il primo Guerre Stellari e non il secondo, mancava la parte due, mille anni di intrighi alla corte bizantina, secondo me la parte più avvincente, ricordo che bizantino è sinonimo di machiavellico, complicato, quindi parliamo di gente molto intrigante".Tantissimi gli imperatori di cui si parla nel libro, dice Blasi alla presentazione a Roma alla Feltrinelli di viale Libia. "In questo libro sono 158, anzi un po' di più perché ci sono i figli, si va da Augusto che nel 14 d.C muore fino al 1453 d.C. con Costantino XI, quindi oltre 160".Un libro per tutti, con molti aneddoti, che usa un linguaggio semplice, per appassionati, specialisti e ragazzi che possono avvicinarsi in modo diverso alla storia. Difficile per l'autore scegliere l'imperatore preferito."Io amo l'ultimo imperatore, che ho ribattezzato l'eroico perché muore nel giorno della Pasqua del 1453 quando i Turchi ottomani sfondano le mura di Costantinopoli ed entrano, ma non posso non citare Irene, l'imperatrice detta "la vendicativa" che interrogava un Cristo di gemme preziose e in base ai riflessi otteneva le risposte alle sue domande, aveva una vena di follia meravigliosa".Non mancano infatti le donne, le imperatrici. "Ci sono anche tante donne potenti, spesso madri, mogli intriganti, donne dalla grande passione e carica erotica in un contesto contenuto come quello bizantino, c'è molto da scoprire sulle donne".

-->