Turismo, alla scoperta della Costa Azzurra degli italiani - Il video su Affaritaliani.it -

Culture

Turismo, alla scoperta della Costa Azzurra degli italiani

 

Roma, (askanews) - C'è una Costa Azzurra che non ti aspetti, è quella degli italiani. Turisti, certo. Ma soprattutto protagonisti dell'industria turistica che da Nizza a Cannes sfodera ad ogni sorgere di sole angoli e scorci che variano secondo dopo secondo.E' tutta da raccontare allora questa Costa Azzurra made in Italy, capace di svelare angoli nuovi, prospettive finora rimaste nascoste, capacità imprenditoriale dal sapore artigiano che affonda le radici in Italia ma che ha mostrato e mostra la sua fuoritura e maturità proprio in Costa Azzurra. Il piccolo viaggio tricolore inizia da Cannes e dal suo essere capitale del cinema mondiale. L'appuntamento è in uno degli hotel che ha fatto la storia del festival che sfodera il suo red carpet al termine di quella Croisette entrata nell'immaginario collettivo come uno dei simboli dello charme d'oltralpe ed allo stesso senso della vocazione universale della cinematografia. E' il Martinez, albergo che dagli anni 40 troneggia sulla Croisette. Con il direttore, Alessandro Cresta, una vita trascorsa al comando delle strutture più inn non solo di Francia, che offre una saporita e gourmet chiave di lettura del perchè in Costa Azzurra Francia fa spesso rima con...Italia."Come tutti sanno la gastronomia è quella italiana e francese, o francese e italiana, poco cambia. E qui abbiamo la fortuna di avere un ristorante 2 stelle Michelin, la Palme d'Or, del nostro chef Christian Sinicropi, che è sì francese di Nizza ma con origini italiane, della Calabria. E' uno dei punti di ritrovo delle star, degli attori, durante il festival, anzi qui si celebra il rito della cena della giuria del primo giorno".Se la capitale del cinema si esalta grazie alle sue scenografie naturali fatte di luce e di mare, alle spalle della croisette l'altro incontro con l'italianità che in Costa Azzurra fa tendenza. Una bottega, a metà strada tra l'antiquariato e il vintage di lusso, che racconta la storia di Fabio Perrone, calamitato dalla Costa Azzurra anche per la sua passione e capacità di costumista. Da questo antiquario-costumista il messaggio migliore su come scoprire la vera Cannes. Parola d'ordine, curiosità:"Cannes è ricca di tante piccole attività, di tanti piccoli negozi, dalla bottega del vino, all'antiquario, all'artigiano, che non sono obbligatoriamente sulle strade più frequentate. Bisogna prendere le perpendicolari e percepire questa ricchezzadi vita e di intelligenza. Bisogna prendersi del tempo per camminare e guardarsi intorno per scoprire questa ricchezza".Dopo il manager e l'artista ecco il turno dell'imprenditore. Ci spostiamo ad Antibes, per incontrare Franck Farneti. Direttore dello splendido Beach Hotel, Farneti è, da italiano, anche presidente dei Relais & Chateaux di tutta la Francia del Sud. Per lui il segreto della Costa Azzurra è invece l'essere al di fuori del tempo, almeno quello dettato dalle stagioni:"La Costa Azzurra è aperta tutto l'anno, 365 giorni, e non è soltanto la spiaggia o il mare, ma è anche cultura, penso ai tanti musei a cominciare da Antibes con il museo Picasso, o Nizza con Matisse".