Turismo, la Costa Azzurra si rilancia in stile francese - Il video su Affaritaliani.it -

Culture

Turismo, la Costa Azzurra si rilancia in stile francese

 

Roma (askanews) - Costa Azzurra, Francia. Semplice quanto efficace, è questo ilclaim del nuovo brand scelto per promuovere a livello mondiale uno degli spicchi di Europa, e di Mediterraneo, più affascinanti per chi vuol vivere esperienze ogni giorno diverse eppure unite da un denominatore comunque unico: quello appunto del calore, della tradizione, dei sapori e dello stile francesi. Da Nizza a Cannes, sul mare come guardando alle meravigliose colline che hanno affascinato generazioni di artisti, lo spettacolo, da cinema appunto, è assicurato. Per tutti, però ancora di più per i turisti italiani. Il perchè lo spiega Philippe Baute, General Manager dell'Ufficio del Turismo e dei Congressi di Antibes Juan-les-Pins, da una vera perla alberghiera, quel Belles Rives che fu residenza di Francis Scott Fitzgerald e di sua moglieZelda."La clientela italiana per noi è ai primissimi posti in termini di numeri ma la vera grande differenza è che i visitatori che vengono dall'Italia non sono affatto stranieri e sono sempre accolti con calore, siamo vicinissimi all'Italia e dunque i turisti italiani che scelgono la nostra città, e non ci hanno mai lasciato, lo fanno sia per il week end sia per tour più lunghi".Un mercato, quello italiano, che primeggia non solo in numeri, raggiungendo presenze da assoluta leadership in alcuni momenti, come per le feste natalizie. Eric Dore, direttore del comitato regionale per il turismo della Costa Azzurra;"La nostra è una storia comune, la Costa azzurra è francese ma anche italiana, per questo si tratta di un mercato storicamente molto importante, e ci sono moltissimi italiani che vivono qui, che hanno una seconda casa in Costa azzurra. Un visitatore su 6 che viene in Costa Azzurra è italiano".La lumiere, la luce unica che colora cielo e terra di questo spicchio di paradiso, dalla promenade des anglais di Nizza alla Croisette di Cannes, fa da sfondo a mille altre possibilità, come conferma ancora Dore:"Ci sono anche le montagne, la Costa azzurra significa anche Alpi, con il parco del Mercantur, poi la più grande tyrolienne d'Europa, nella stessa giornata si può fare del canyoning. E poi ci sono le meravigliose isole di Lerins, con l'eccezionale isoladi Saint Honorat dove un monastero cistercense antichissimo conserva i segreti anche della produzione di un vino unico e speciale; infine i meravigliosi giardini della Costa Azzurra".Se Cannes e Antibes parlano rispettivamente di cinema (con il Festival pronto a celebrare il suo 70esimo compleanno) e letteratura ed arte pensando a Fitzgerald come al grandioso festival del jazz in programma a luglio, Nizza, la capitale,mostra, nelle parole del direttore dell'Ufficio del Turismo, il veneto Denis Zanon, tutto il suo orgoglio e tutta la sua voglia di rinascita. Con tanta voglia di farsi riscoprire: c'è la Nizza verde, quella della natura, con i parchi, la promenade dupaillon, spazi magici in centro, vita e mercati. Poi ci sono i musei, più di 20 a Nizza, e le degustazioni di vino, d'olio d'oliva, il teatro e la stagione d'opera, rigorosamente italiana.Ed il carnevale. Denis Zanon, direttore dell'Ufficio del Turismo di Nizza:"Gli eventi a Nizza sono importanti ed organizzati tutto l'anno, e cominciamo proprio adesso con il carnevale di Nizza, uno dei più grandi del mondo, quindici giorni di durata con spettatori e partecipanti da tutto il mondo e con collaborazioni importanticon i principali carnevali internazionali, a cominciare da quello di Viareggio".