Economia

Abete: aumentare numero medie imprese che vanno sul mercato

 

Milano (askanews) - "Noi abbiamo una grande sfida che, come si è visto nei numeri presentati dal presidente Consob Mario Nava, è reale: abbiamo il problema di aumentare il numero delle medie imprese che vanno sul mercato". Così il presidente di Bnl (gruppo Bnp-Baribas) Luigi Abete a margine del Consob Day a Piazza Affari.Secondo Abete si tratta di una "grande sfida non solo culturale, ma anche economica. Se noi avessimo mille multinazionali tascabili sul mercato, per usare un'espressione che lanciò tanti anni fa Vittorio Merloni, avremmo certamente una capacità competitiva più forte". In quest'ottica, secondo Abete, "i Pir (Piani Individuali di Risparmio ndr) possono dare una mano, ma devono essere opportunamente indirizzati e funzionalizzati. L'altro ieri abbiamo dato notizia di un accordo fra Luiss Business School e Confindustria proprio finalizzato a questo scopo: le risorse dei Pir, che hanno un vantaggio fiscale, devono andare a patrimonializzare le medie imprese italiane, non quelle che già stanno in Borsa, ma quelle che in Borsa forse non ci andranno a breve, ma che costituiscono l'ossatura del nostro sistema produttivo".

Advertisement
Advertisement