Economia

Leonardo, nasce a Pomigliano l'hub aerospaziale AeroTech Campus

 

Pomigliano d'Arco, 18 feb. (askanews) - Nasce a Napoli, negli stabilimenti di Leonardo-Finmeccanica a Pomigliano d'Arco, l'AeroTech Campus, un nuovo Hub per l'innovazione tecnologica nel settore aerospaziale. Si tratta di un incubatore di start up per far crescere le potenzialità del territorio e far emergere i giovani talenti nell'ambito dello sviluppo tecnologico, presentato lunedì 18 febbraio 2019 alla presenza del premier Giuseppe Conte e del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio."Noi oggi qui - ha detto Di Maio - abbiamo concordato di investire nelle linee produttive di Nola e Pomigliano d'Arco 130 milioni di euro, per fare una cosa semplice e innovativa: portiamo sulle linee di produzione l'intelligenza artificiale".Per l'intero comparto aerospaziale il governo ha messo a disposizione in tutto un miliardo di euro, che potrebbero diventare due grazie ai privati. Un primo passo verso il rilancio del settore aeronautico soprattutto nel Mezzogiorno, come ha sottolineato anche lo stesso premier, Conte."Il governo - ha spiegato - è molto attento alle aree del sud e non può che rimarcare la sua attenzione a questa strategia imprenditoriale che i vertici Leonardo hanno concepito per rilanciare un settore dove Leonardo esprime la leadership, le aerostrutture, con un miliardo di fatturato e 4.500 impiegati".L'AeroTech Campus, realizzato in collaborazione con l'Università Federico II di Napoli, ospiterà ricercatori, sviluppatori e nuovi team imprenditoriali impegnati nello sviluppo di tecnologie di frontiera da applicare nell'ambito delle aerostrutture, utili a garantire e consolidare l'attuale leadership di mercato di Leonardo nel settore. L'iniziativa nel polo campano, ha spiegato l'Ad dell'azienda, Alessandro Profumo, passa soprattutto dal rilancio della linea di produzione dei velivoli Atr e dalla reingegnerizzazione e l'ottimizzazione dei processi produttivi, con un chiaro obiettivo:"Continuare a far crescere i programmi che abbiamo - ha detto - gli investimenti rilevanti sono soprattutto su Atr perché con gli investimenti che verranno fatti in Atr e l'ottimizzazione del ciclo produttivo avremo la possibilità di utilizzare le persone nel progetto che sviluppiamo assieme ai cinesi e quant'altro".Accompagnati dai vertici di Leonardo, l'AD Profumo e il presidente, Giovanni De Gennaro, Conte e Di Maio hanno anche visitato la linea di produzione, toccando con mano il lavoro di centinaia di tecnici e ingegneri che lavorano nello stabilimento campano.

-->