Economia

Le sfide in pelle di Tagliatore a Pitti 94: un'estate in bordeaux

 

Firenze, (askanews) - "Sicuramente è un'estate in bordeaux, è il colore della prossima stagione. C'è tanta terracotta, i soliti blu, i bianchi e poi ottanio. Le giacche si sono alleggerite tantissimo, con nuove strutture, come il giro inglese, che è un po' particolare, tiene fresco ed è un tessuto che viene ritorto e dà un aspetto jersey, quindi fresco". Lo dice Pino Lerario, art director di Tagliatore, a margine di Pitti Uomo 94esima edizione. "E' un abbigliamento che piace agli italiani, ma anche tanto ai giapponesi, che amano queste giacche leggere. Mi hanno fatto questa richiesta, ne sono molto felici. La capsule in pelle è nata quasi per un esigenza personale, perché mi piacciono tanto le moto. Abbiamo questi giubbini con un gusto un po' aggressivo da motociclista, abbiamo creato anche un chiodo a me piace tantissimo. E' una nuova sfida: la pelle sì, è una nuova sfida. Abbiamo inserito anche questo mondo di foulard, papillon e pochette. Le scarpe sono da sempre la nostra storia, fa parte del nostro dna. Abbiamo aggiunto nuove forme e pelli", ha aggiunto.

Advertisement