Economia

Nasce WWF Travel: turismo sostenibile e viaggiatori consapevoli

 

Milano (askanews) - Turismo e esperienze coniugate con sostenibilità e consapevolezza: è la formula che ispira le iniziative di WWF Travel, la nuova società nata nell'ambito del WWF e presentata a Milano. "Più è forte la conoscenza della natura più aumenta il rispetto verso la natura stessa - spiega Gaetano Benedetto direttore generale WWF Italia - Il turismo è un fondamentale veicolo di consapevolezza attraverso il dato emotivo che si può creare nel visitatore e il dato di conoscenza che fa aumentare quella consapevolezza che poi, tornando, portiamo con noi. Per cui per il WWF fare turismo significa fare educazione e fare capacity building, ovvero consapevolezza verso un mondo che è più delicato di qunto noi non pensiamo".A partire dalla primavera del 2018, la programmazione di WWF Travel si articolerà lungo quattro linee di proposte: i Campi Estivi, per ragazzi da 7 a 17 anni; le Oasi Stay con i soggiorni nelle Oasi WWF per ragazzi e adulti; i Tour Natura in Italia, a partire dagli appuntamenti di Whale watching in Sardegna fino a percorsi in Campania, nei territori del Cilento; e infine i Tour Natura nel Mondo con 12 viaggi-evento nel 2018, veri e propri viaggi iconici e di conoscenza a partenza unica, sulle tracce di animali in pericolo di estinzione, habitat a rischio o semplicemente patrimoni naturali da visitare e salvaguardare. Proposte dedicate quindi sia ad un pubblico giovane e giovanissimo, sia a viaggiatori adulti. "Da una parte ci sono i ragazzi, i bambini, con le iniziative di educazione ambientale in una logica di rispetto dell'ambiente - spiega Gianluca Mancini, direttore WWF Travel - E poi gli adulti, con iniziative sulle quali vogliamo inserire elementi di educazione ambientale, che non devono ovviamente trasformare un viaggio di piacere in un viaggio esclusivamente di educazione, ma si tratta di elementi di 'consapevolezza' che permettano di portare a casa un bagaglio più pesante di quello con il quale sono partiti".Sono quindi "conoscenza e consapevolezza" gli obiettivi in termini di sostenibilità ai quali tendono le proposte di WWF Travel. Obiettivi che vengono raggiunti anche con il coinvolgimento diretto del viaggiatore con quanti, volontari, funzionari ricercatori, si prendono cura della natura nei territori più a rischio e nei contesti più complessi. "Alla base di tutti i viaggi di WWF Travel c'è la volontà di lasciare al viaggiatore la consapevolezza della realtà che va a visitare - aggiunge Mancini - Non è quindi un viaggiatore asettico, o che semplicemente 'visita' i posti. Ma da quei posti porta indietro un bagaglio di conoscenza su quello che è il grande lavoro che viene svolto per mantenere e conservare quegli ambienti; un lavoro raccontato direttamente da chi lo mette in pratica per avere quindi una idea anche del rischio che si corre in quegli ambienti".WWF Travel è una società che fa parte della rete del WWF Italia, costituita da tre soci: WWF Oasi, l'agenzia di comunicazione e il tour operator Four season. L'obiettivo della società è realizzare durante il primo anno un volume d'affari vicino ai 2 milioni di euro e di raddoppiarlo nei successivi due anni.

Advertisement
Advertisement