Politica

Donne e web, la miniserie marocchina che sfida i tabù

 

Roma, (askanews) - Molestie, omosessualità, divieti e pregiudizi. La mini-webserie "Marokkiat", realizzata a Casablanca, dà voce a molte donne marocchine, racconta le loro storie e gli permettere di rompere molti tabù.Dodici video in cui 12 donne di ogni età si raccontano, riprese in piedi, per strada, e condividono la loro storia in un minuto. La direttrice Sonia Terrab: "Io sono la regista e la scrittrice di Marokkiat, una serie web composta di piccoli episodi. In ognuno una donna si racconta, parlando per strada, fa un discorso forte, si appropria di uno spazio pubblico che di solito non le appartiene"."Mi interessava soprattutto la loro esperienza, ognuna racconta la sua storia, la sua vita quotidiana come donna, ciò che la definisce come donna, e alla fine mettendo insieme tutti gli episodi si ha un ritratto completo della condizione femminile in Marocco, specialmente in una città come Casablanca, metropoli economica in cui può essere difficile vivere".Gli episodi, pubblicati sulla pagina Fb Jawjab hanno fatto oltre 6 milioni di visualizzazioni e generato oltre due milioni e mezzo di interazioni..

Advertisement
Advertisement