Parodie e gag, gli spot per il Sì e il No sul voto del 4 dicembre - Il video su Affaritaliani.it -

Politica

Parodie e gag, gli spot per il Sì e il No sul voto del 4 dicembre

 

Roma, (askanews) - Sono tanti gli spot girati sul web, forse meno in tv, per il referendum del 4 dicembre: da quello che vuole fermare il "Ping Pong tra Camera e Senato" a quello "della nonna" o "del bambino", ripetendo le parole del premier Matteo Renzi quando li ha presentati alla serata inaugurale della campagna referendaria a Firenze.Spot - ha scritto Aldo Grasso sul Corriere - che devono persuadere gli indecisi, basati sulla continua ripetizione, bruttini ma concreti.Il più recente è il video diffuso dal Comitato "Basta un sì", intitolato "Sali o non sali", che utilizza la metafora dell'autostop per replicare alle accuse del fronte del no:I comitati per il No, sparsi un po' in tutta Italia, si sono a loro volta sbizzarriti, per sostenere la loro tesi. Uno dei più divertenti è quello dei "turbamenti del giovane piddino"Molto prolifica inoltre la serie "La riforma (spiegata) in ascensore"