Spettacoli

David Hasselhoff a Berlino: "Abbiamo salvato una parte di Muro"

 

Berlino, 17 set. (askanews) - L'attore americano David Hasselhoff è tornato a Berlino, circa 30 anni dopo avere cantato la sua hit "Looking for freedom" davanti a 500.000 spettatori alla Porta di Brandeburgo nel 1989, poche settimane dopo la caduta del Muro. Questa volta si è fatto immortalare davanti alla East Side Gallery, il più lungo e colorato tratto di Muro ancora in piedi trasformato in galleria d'arte.La star di storiche serie tv come "Supercar" (1982-1986) e "Baywatch" (1989-2000) è un apprezzato cantante in Germania, dove è venuto a presentare un audiolibro "Up Against The Wall - Mission Mauerfall", da lui scritto e a cui presta la voce. Una spy story ambientata nella Guerra fredda, che lo vede protagonista.Cinque anni fa, l'artista americano, che conta una bis nonna paterna tedesca che emigrò nel 1865 a Baltimora, era già venuto nella Capitale tedesca per difendere questo tratto di Muro minacciato da un progetto immobiliare. Qui ha firmato autografi e dichiarato:"È pazzesco perché il Muro è ancora in piedi. La prima volta che ho visto alcuni lavori di costruzione di un nuovo edificio è stato scoraggiante. Ma siamo riusciti a salvare una parte di muro e penso che sia davvero importante, perché tutti coloro che vengono a Berlino cosa vogliono vedere la prima volta? Il muro, vogliono vedere una Trabbi o andare alla Porta di Brandeburgo. È importante avere una rappresentazione per le persone che sono morte".