Il femminismo accecante e i complimenti di Vespa alla Avallone

IL COMMENTO, IL FORUM E I PARTICOLARI

Lunedì, 6 settembre 2010 - 10:06:00

LA POLEMICA

Il premio Campiello continua a far discutere.  A far parlare è il decolleté di Silvia Avallone, e le parole con cui lo ha introdotto il conduttore della serata Bruno Vespa. La 26enne vincitrice del Campiello Opera Prima, Silvia Avallone (seconda allo Strega) ha preso (inizialmente) col sorriso le parole di Vespa non ha voluto polemizzare più di tanto ("Ero emozionata, non mi sono neppure resa conto"), anche se poi ha aggiunto:  "Bisogna valutare il contesto in cui certe cose si dicono. Non eravamo in un'aula universitaria. L'evento, certo, riguardava un premio culturale; tuttavia, in un'atmosfera di levità. Rispetto il punto di vista di Michela Murgia e mi fa piacere che abbia dato peso all'accaduto. Del resto, la considero una sorella maggiore. Una persona da cui ho molto da imparare, soprattutto per la scrittura". La vincitrice del premio, Michela Murgia appunto, è andata giù pesante: "Vespa non mi è piaciuto. Il suo comportamento verso la Avallone e gli apprezzamenti sono stati di cattivo gusto. Se li avesse fatti a me, avrebbe avuto la risposta che si meritava. Quando c'è di mezzo una donna, si va sempre a parare sul corpo. Non importa la sua intelligenza, non importa se viene festeggiata, premiata, perché ha scritto un libro importante. Tutto si svilisce, si riduce alla carne". Vespa replica così alle polemiche: "L'apprezzamento alla Avallone era fatto con molta grazia. La Murgia dimostra di non avere senso dell'umorismo. Ad majora".

Un tempo fare un complimento a una donna per la sua femminilità non era considerato un delitto. Oggi pare di sì, e lo dimostrano gli attacchi di Michela Murgia e Gad Lerner al conduttore del Premio Campiello Bruno Vespa per le sue parole d'elogio verso il decolleté della 26enne Silvia Avallone (per tutti i particolari vedi box a destra, ndr)


LE IMMAGINI



Una volta, infatti, nelle piazze di paese se passava una bella donna c'era chi esclamava senza problemi "che bella femmina". Era considerato un segno di ammirazione (e di desiderio). Possibile che le cose si siano capovolte? Possibile che il femminismo ci accechi fino a questo punto?

IL FORUM/ CONDIVIDI GLI ATTACCHI A BRUNO VESPA PER I COMPLIMENTI AL DECOLLETE' DELLA AVALLONE? O LE CRITICHE SONO "ESAGERATAMENTE FEMMINISTE"? DI' LA TUA

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA