(Rimini, 23 maggio 2019) - Riforma dello Sport e formazione b2b: al Rimini Wellness, venerdì 31 maggio, alle 10.30, un unico appuntamento per titolari e gestori di centri sportivi, di aggiornamento normativo, amministrativo e di marketing innovativo. È il convegno ANIF Eurowellness, Associazione Nazionale Impianti Sport e Fitness che, da più di 20 anni, si batte per tutelare, attraverso il confronto con le Istituzioni, i centri sportivi.

All’annuale convegno al Rimini Wellness, ANIF porterà 2 guru del settore che sveleranno modelli innovativi di gestione degli impianti: l’integrazione tra sanità e fitness e il format boutique fitness.

Per approfondire vai su: https://www.anifeurowellness.it/rimini-wellness-riforma-dello-sport-e-nuove-tendenze-del-fitness/

Riforma dello Sport: cosa manca all’appello?

Un susseguirsi di leggi, circolari, norme e provvedimenti amministrativi ha lasciato scoperti molti nodi che necessitano di essere sciolti per garantire trasparenza, continuità, serenità di gestione al titolare del centro sportivo e la giusta tutela a chi lavora nello sport. Con la Riforma dello Sport, Disegno di legge N: 1603-bis, presentata il 18 febbraio 2019, il Governo con Giancarlo Giorgetti, intende occuparsi di una riforma organica per lasciare in eredità al settore sport un orientamento di gestione chiaro e univoco, ancora deficitario, a causa di un percorso legislativo ad oggi frastagliato e tortuoso.

Ad illustrare la Riforma, al Convegno ANIF del 31 maggio alle 10.30, sarà presente Michele Sciscioli del Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri. ANIF, grazie al lavoro di ascolto e interpretazione della base che rappresenta, aveva già tracciato un’impronta normativa chiara con la legge dello sport 205/ 2017, merito del lavoro intessuto con le istituzioni, dal Presidente Giampaolo Duregon. Dunque l’Associazione oggi segue con attenzione i lavori di questo Disegno di legge auspicando che si concentri su:

1.qualifica del rapporto di lavoro; 2.conferma delle attuali agevolazioni tributario – fiscali in favore delle associazioni e società sportive dilettantistiche in virtù del valore sociale e salutistico.

Formazione business to business

Come fronteggiare la concorrenza di un mercato come quello del fitness? ANIF prova a rispondere con 3 case history di successo mondiale che hanno raggiunto la leadership nella loro market share: Ceo Chris Blackwell Frost con il percorso di Nuffield Health, un modello unico di integrazione sanità – fitness dove 111 fitness club lavorano come realtà strutturata con 31 ospedali in Gran Bretagna per realizzare al meglio la promessa del wellness per tutti; Nerio Alessandri, fondatore di Technogym con cui ha esportato il concept italiano di wellness nel mondo, oggi a capo della fondazione Wellness Foundation; Chris Heron di Engine Room, uno dei più noti leader nel segmento boutique fitness, un trend in grande ascesa che punta sull’elevata personalizzazione dell’offerta.

Per approfondire vai su: https://www.anifeurowellness.it/rimini-wellness-riforma-dello-sport-e-nuove-tendenze-del-fitness/


in evidenza
Usa choc, Kobe Bryant morto Schianto con il suo elicottero

'C'era anche la figlia 13enne'

Usa choc, Kobe Bryant morto
Schianto con il suo elicottero

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.