A- A+
Costume
A Torino una mostra fotografica e multimediale per il 50° anniversario del '68

Mostra “Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo”: a Torino la mostra dedicata al 50°anniversario del 1968 a cura di AGI Agenzia Italia e con il patrocinio di Eni ed Intesa San Paolo

Una mostra fotografica in occasione del 50° anniversario del 1968. Dopo il successo dell’edizione romana che ha visto ben 20.000 visitatori al Museo di Roma in Trastevere e il conferimento della medaglia da parte del Capo dello Stato Sergio Mattarella per il valore sociale e culturale dell’iniziativa, Eni e Intesa Sanpaolo portano a Torino “Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo”.

La mostra fotografica e multimediale, che sarà allestita a Torino presso CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia e nel grattacielo Intesa Sanpaolo dall’8 novembre al 2 dicembre 2018, è il risultato di un lavoro di ricerca svolto da Agi Agenzia Italia nei materiali d’epoca di tutte le storiche agenzie italiane e internazionali.
Una mostra diffusa nella città di Torino – spreading the 1968 in town – che si sviluppa nella sede di CAMERA, vero e proprio osservatorio sulla fotografia nazionale e internazionale, nella hall del grattacielo Intesa Sanpaolo, luogo simbolo della banca e della città, e in Piazza San Carlo, lungo i portici di fronte alla sede storica del Gruppo.

La mostra Dreamers. 1968 a cura di AGI Agenzia Italia, realizzata in collaborazione con Eni e Intesa Sanpaolo, con il patrocinio della Regione Piemonte e della Città di Torino, è resa possibile dalle numerose fotografie provenienti dall’archivio storico di AGI e completata con prestiti messi a disposizione da Eni, Archivio storico di Intesa Sanpaolo, AAMOD-Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, AFP Agence France-Presse, AGF Agenzia Giornalistica Fotografica, ANSA, AP Associated Press, Marcello Geppetti Media Company, Archivio Riccardi, Contrasto, Getty Images, Archivio Storico della Biennale di Venezia, Associazione Archivio Storico Olivetti, FCA Group, Museo Nazionale del Cinema, Archivio Storico della Città di Torino, RAI-RAI TECHE, Corriere della Sera, Il Messaggero, La Stampa, l’Espresso.

L’iniziativa, che nasce da un’idea di Riccardo Luna, direttore AGI e curata a quattro mani con Marco Pratellesi, condirettore dell’agenzia, delinea un vero e proprio percorso nell’Italia e nella Torino del periodo: un racconto per immagini e video del Paese di quegli anni per rivivere, ricordare e ristudiare quell’affascinante storia che ha messo le radici dell’odierno.

Come racconta Riccardo Luna: “Questa non è una mostra sul passato ma sul futuro. Sul futuro che sognava l’ultima generazione che non ha avuto paura di cambiare tutto per rendere il mondo migliore. Che si è emozionata e mobilitata per guerre lontane; che ha sentito come proprie ingiustizie subite da altri; che ha fatto errori, certo, ha sbagliato, si è illusa, è caduta, ma ha creduto, o meglio, ha capito che la vera felicità non può essere solo un fatto individuale ma collettivo, perché se il tuo vicino soffre non puoi non soffrire anche tu. Nessuno si salva da solo. Quello che ci ha colpito costruendo questa mostra, sfogliando le migliaia di foto che decine di agenzie e archivi ci hanno messo a disposizione con una generosità davvero stupefacente, come se tutti sentissero il dovere di contribuire alla ricostruzione di una storia che riguarda i nostri figli molto più che i nostri genitori; quello che ci ha colpito sono gli sguardi dei protagonisti, l’energia dei loro gesti, le parole nuove che usavano”.

Da qui, AGI ha ricreato un archivio storico quanto più completo del ’68 attraverso le immagini simbolo dell’epoca. Non solo occupazioni e studenti, ma anche e soprattutto la dolce vita, la vittoria dei campionati europei di calcio e le altre imprese sportive, il cinema, la vita quotidiana, la musica, la tecnologia e la moda. 

La mostra Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo si presenta quindi come una preziosa occasione di dibattito sul tema della fotografia come linguaggio e documento di ricostruzione storica.

In occasione dell’esposizione torinese, “Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo” si arricchisce di ulteriori contributi fotografici, video e documentali che consentono di rivivere alcuni momenti storici del 1968 a Torino come il famoso sciopero del 30 marzo della Fiat, gli sgomberi e le manifestazioni universitarie ma anche immagini tratte dal Museo Nazionale del Cinema, alcune rare immagini delle automobili dell’epoca e le più importanti prime pagine del quotidiano La Stampa. Saranno presenti in mostra, inoltre, immagini tratte dall’Archivio storico di Intesa Sanpaolo che raccontano il progetto Finafrica della banca nonché le storiche locandine di Eni che mostrano come l’azienda, a partire dalla metà degli anni Sessanta, abbia individuato nei giovani il target destinatario di nuove campagne pubblicitarie di prodotti “che contengono in sé una carica di aggressività palese o latente”, tra cui la benzina.

Un viaggio nel tempo fra 170 immagini, tra le quali più di 60 inedite; 20 archivi setacciati in Italia e all’estero; 15 filmati originali che ricostruiscono più di 210 minuti della nostra storia di cui 12 minuti inediti; 30 prime pagine di quotidiani e riviste riprese dalle più importanti testate nazionali, con un focus sulla cronaca locale torinese dell’epoca grazie all’importante contributo fornito dal quotidiano La Stampa; e inoltre una ricercata selezione di memorabilia: un juke boxe, un ciclostile, una macchina da scrivere Valentine, una fotocamera Leica dell’epoca.

Tutti questi temi verranno raccontati attraverso la cronaca, gli usi, i costumi e le tradizioni in diverse sezioni tematiche, dando vita e facendo immergere il pubblico in questo lungo e intenso racconto nell’Italia e nella Torino del ’68.

 

 

SCHEDA INFO

Titolo mostra
Dreamers. 1968: come eravamo, come saremo 

Luogo
CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia, Via delle Rosine 18, Torino 
Grattacielo Intesa Sanpaolo, Corso Inghilterra 3, Torino

Apertura al pubblico
8 novembre – 2 dicembre 2018 

Orario 
CAMERA- Centro Italiano per la Fotografia
Lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica: 11-19
Giovedì: 11-21
Giorno di chiusura: martedì
Grattacielo Intesa Sanpaolo: 
da lunedì a sabato, 8.00 – 24.00, escluso la domenica

Ingresso 
gratuito 

A cura di 
AGI Agenzia Italia 

Con il patrocinio di
Regione Piemonte, Città di Torino 

Con il sostegno di
Eni, Intesa Sanpaolo 

Info Mostra 
011 0881151 - www.camera.to 
011 5551 - http://www.grattacielointesasanpaolo.com

Media Partner Mostra 
La Stampa, Rai - Rai Teche, Scomodo,
Radioimmaginaria e VoiceBookRadio 

Commenti
    Tags:
    mostra fotograficamostra torino dreamers 1968mostra 50° anniversario 68torino dreamers 1968 come eravamo come saremodreamers mostra roma

    in evidenza
    "I miei abiti durano nel tempo Ecco la vera moda sostenibile"

    Giorgio Armani si racconta

    "I miei abiti durano nel tempo
    Ecco la vera moda sostenibile"

    i più visti
    in vetrina
    Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì. FOTO

    Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì. FOTO

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Mercedes Classe E All-Terrain 4x4 al quadrato un esemplare unico

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.