A- A+
Costume
Dieta mediterranea, un polo formativo per la sua salvaguardia

Di Eduardo Cagnazzi

Salvaguardare la salute promuovendo i canoni, i sapori e gli interpreti della cucina mediterranea attraverso un fitto programma di eventi dai tratti fortemente innovativi ed offrire nuovi spunti di crescita a professionisti ed amatori. Si inquadra in quest’ottica l’accordo quadro di cooperazione e comunicazione scientifica pluriennale sottoscritto dal professore Antonio Giordano, oncologo di fama mondiale formatosi al Cold Spring  Harbor Laboratory diretto dal premio Nobel James Dewei Watson ed attualmente presidente dello Sbarro Health Research Organisation presso la Temple University di Philadelfia, ed il numero uno dell’Accademia Medeaterranea, Massimiliano Quintiliani, che avvia a Napoli la sede dove promuovere attività di interesse per la ricerca scientifica e tecnologica per fini sociali sui temi dell’agroalimentare, della scienza, dell’ambiente, della sicurezza alimentare e delle discipline afferenti e trasversali. Un’iniziativa che vuole rappresentare la sede ideale di un polo formativo focalizzato sulla cultura enogastronomica, in linea con i dettami della Dieta Mediterranea. Un’offerta che spazia dai corsi di avviamento alle professioni, a corsi di perfezionamento, seminari e workshop. La nuova struttura ha sede nel cuore del quartiere fieristico della Mostra d’Oltremare e si estende su un’area di 2mila metri quadrati, di cui 500 di laboratori didattici. L’area prescelta è il ristorante della piscina progettato da Carlo Cocchia, considerato un capolavoro di architettura neoclassica/razionalista degli Anni ’30. “Da subito partiranno attività di ricerca e formazione attraverso l’avvio di programmi di ricerca che avranno la supervisione del professore Giordano e del suo entourage tecnico-scientifico”, afferma ad affaritaliani.it Massimiliano Quintiliani. “Quest’attività proseguirà con la realizzazione di pubblicazioni scientifiche e con la diffusione dei risultati ottenuti con i lavori di ricerca”. Ma il progetto ha mire più lungimiranti. Tenderà infatti a sviluppare una diversa cultura gastronomica, nuove tipologie di “turismo”, sistemi innovativi di integrazione tra le risorse naturali e produttive locali e le nuove esigenze di mercato che tendono sempre più verso un turismo di nicchia. Tra gli obiettivi di Medeaterranea figura anche la preparazione del management e degli operatori del food del domani e la creazione di occasioni di lavoro qualificato attraverso la collaborazione di imprese del settore. 

Tags:
accademia medeaterraneadieta mediterranea polo formativo
in vetrina
Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

i più visti
in evidenza
Renzo Arbore ad Affaritaliani.it "Mi rivedo in Fiorello e poi.."

Spettacoli

Renzo Arbore ad Affaritaliani.it
"Mi rivedo in Fiorello e poi.."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.