A- A+
Costume
Asia Argento, l'unica sua colpa è l'ipocrisia

Andiamo, basta con questo bigottismo, quello italiano, da sempre grande popolo di scopatori precoci ma sopratutto quello americano. Basta! Nel caso di Asia Argento non c'è nessuno stupro, a 17 anni che tu sia uomo o donna, non sei un bambino, sei nel pieno delle tempeste ormonali e sei perfettamente cosciente di quello che ti accade se ti infili a letto con qualcuno, minorenne o maggiorenne che sia. Non c'è predatore e non c'è predatrice, a me personalmente da più che minorenne è capitato più volte di ricevere "molestie" da signorine anche più che maggiorenni e nonostante nessuna di esse mi avesse successivamente offerto un lavoro, le ho sempre subite con grande entusiasmo e ancora oggi ringrazio le mie navi scuola, mia mamma ne è testimone.

Il caso ipocrita di Asia Argento racconta di una donna MAGGIORENNE che per ben 5 anni si è infilata nel letto di Weinstein, un produttore cinematografico molto più grande di lei, quando però lei stessa negli sms rivela che a 17 anni è stata a lungo con un 33enne e recentemente col suo ultimo scomparso compagno 61enne Anthony Bourdain. Cinque lunghi anni, quello di Asia e Weinstein non è materiale da #meetoo. Quello è stato un matrimonio senza amore, fatto di vantaggi reciproci dove Weinstein ha sfruttato il corpo di Asia e lei ha sfruttato la fame di sesso di lui a fini carrieristici, come se fosse la prima volta che una donna abbia sfruttato il suo corpo per ottenere vantaggi e come se mai fosse capitato prima nella storia.

Asia, che certamente non è un essere fragile e sottomesso, qualche anno dopo a sua volta ha soddisfatto le sue fantasie sessuali incestuose con il de-facto figlio adottivo (parole sue) offrendogli subito dopo un nuovo lavoro (parole sue) mentre Bennett sicuramente in quel momento ringraziava il cielo perchè da lui aveva fatto tappa la nave-scuola Asia che gli ha offerto oltre al lavoro anche un orgasmo.Asia non è colpevole dello stupro di un 17enne, Asia è colpevole di estrema ipocrisia, di aver comprato segretamente il suo silenzio mentre allo stesso momento sfruttava il palcoscenico della campagna #meetoo per riguadagnare notorietà in un momento di stanca nella carriera, accusando un uomo di aver fatto nei suoi confronti esattamente la stessa cosa che lei ha fatto nei confronti di Bennett.

Certamente ci sono uomini e donne il cui comportamento disdicevole merita l'attenzione di una campagna come #meetoo ma quest'ultima si è svuotata di significato tre minuti dopo essere partita, trasformandosi da subito in un cavallo di battaglia dello stupido femminismo moderno, quello boldriniano o delle quote rosa ad esempio, che cercano di imporre cambiamenti sociali, anche legittimi, a colpi di controproducenti decreti-legge.

Quello che dipinge la categoria maschile come una cosa da combattere a prescindere, quello fatto di princìpi che sulla carta tutti approvano ma che nel privato delle proprie lenzuola e pulsioni sessuali tutti trasgrediscono, donne incluse.

L'importante però è apparire bene, perchè è ciò che conta nella società moderna, fatta di individui il cui sepolcro è costantemente imbiancato da apparizioni televisive, sondaggi e messaggi social.

Tags:
asia argentojimmy bennettmolestie

in evidenza
Si ferma anche Calhanoglu Allarme infortuni, Gattuso in crisi

Milan News

Si ferma anche Calhanoglu
Allarme infortuni, Gattuso in crisi

i più visti
in vetrina
Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

Zverev batte Djokovic: a 21 anni è il re delle Atp Finals 2018

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes Classe E 300 de EQ Power, la prima diesel plug in hybrid

Mercedes Classe E 300 de EQ Power, la prima diesel plug in hybrid

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.