A- A+
Costume
Carlo Cracco e la "pizza della discordia": ecco la margherita rivisitata. FOTO
Foto Twitter

Carlo Cracco fa arrabbiare i napoletani. Ma Gino Sorbillo lo difende su Facebook



Carlo Cracco fa “impazzire” i social con la sua pizza. Il dibattito è infuocato. Certo il prezzo è alto, 16 euro, ma nemmeno tanto per i locali milanesi. E infatti non è questo il problema. Al centro della polemica l'orgoglio della cucina napoletana: lo chef Carlo Cracco ha infatti “osato" innovare uno dei piatti più tipici, ovvero la Margherita. E di fronte alla pizza non c’è chef stellato che tenga…. La versione della pizza napoletana di Carlo Cracco, infatti, prevede un impasto diverso con cereali combinati tra loro per renderlo croccante e una salsa più densa rispetto all'originale. E così è bastata una foto sui social per far piovere i verdetti contro Carlo Cracco.


 

Carlo Cracco e la sua pizza difesi da Gino Sorbillo



MA c’è anche chi difende Carlo Cracco, come Gino Sorbillo, famosissimo pizzaiolo napoletana, che scrive che a lui la pizza di Carlo è piaciuta: "Non è Pizza Napoletana - precisa - e non viene venduta e presentata come tale, è la sua Pizza e basta. Noi partenopei dovremmo scandalizzarci di più quando troviamo in giro pizze che fraudolentemente vengono vendute e pubblicizzate come pizze della nostra tradizione addirittura con l’aggiunta di riconoscimenti Stg, Dop, Doc e roba del genere. Benvenuta Pizza Italiana di Carlo"



Carlo Cracco inaugura il suo locale in Galleria a Milano



Cinque piani di gusto nel salotto di Milano, in Galleria Vittorio Emanuele II: e' 'Cracco', il ristorante dello chef vicentino inaugurato di recente. Dal bistrot-cafe' del piano terra, lungo la passeggiata coperta della galleria - che proporra' colazioni e pasti veloci - si arriva al ristorante del primo piano, affacciato sugli stucchi e i decori dell'Ottocento - con una carta in continuita' con le proposte del ristorante di via Victor Hugo - fino alla Sala Mengoni del secondo piano, riservata agli eventi; nel seminterrato, infine, le cantine.



Tv: Cracco, guardo Masterchef ma mio funerale di cattivo gusto



"Guardo ancora 'Masterchef', Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo sono i miei fratelli, i miei 'figli'. Non potrei mai parlare male di loro". A Spy, in una recenta intervista, Carlo Cracco parla dei suoi progetti lontano dalla tv (il ristorante a Milano in Galleria) ma parla del programma che lo ha fatto conoscere al grande pubblico, e si toglie un sassolino dalla scarpa: "Nella prima puntata hanno inscenato il mio funerale, non ne sapevo nulla. Ero a casa, stavamo cenando e non guardavo la tv. A un certo punto hanno cominciato a chiamarmi al telefono... Volevano sapere se ero morto davvero. L'ho trovato un po' kitsch, di cattivo gusto. Anche perche' non si e' mai fatta una cosa del genere in televisione. Al Festival di Sanremo non ho mai visto fare il funerale al conduttore precedente. Pero' e' anche vero che la televisione per fare audience e' disposta a tutto: a vendere la mamma, la nonna, la suocera, la nuora e a vendere la pelle dell'orso ancora prima di averla cacciata. E quindi anche a fare il funerale a Cracco". "Il mio obiettivo e' sempre quello di diffondere la cultura del cibo. Ora sono impegnato verso una nuova frontiera, quella del mangiare bene per stare bene. Adesso va di moda il deliveroo (consegne a domicilio, ndr). Vedo tantissimi ragazzi in giro per le citta' in bicicletta a consegnare cibo nelle case lavorando in certe condizioni e sottopagati... pero' la gente e' convinta che sia una figata. Ma perche' farsi portare una pizza che da quando esce dal forno a quando arriva a casa e' fredda e non e' piu' buona? Quel servizio non e' cultura del cibo, e' un concetto sbagliato che abbassa la qualita'. E' la classica via di mezzo... piuttosto esci e vai al ristorante, oppure stai a casa e te lo prepari tu".

Tags:
carlo cracco pizzafracco pizzapizza carlo craccocracco pizza polemicacracco pizza foto

in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

i più visti
in evidenza
Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

Costume

Fashion Week, nuove tendenze
Paillettes, biker shorts e...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche: addio al Diesel

Porsche: addio al Diesel

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.