A- A+
Costume
Donne che amano uomini ricchi. Questo piccolo grande imprenditore
Da Instagram

Di Tiziano Zarantonello

Quando l’ennesima ragazza, all’ennesimo apericena estivo, decide di chiedere il numero non a te ma a quello che ha parcheggiato la Jaguar sulle strisce pedonali, significa che è arrivato il momento di scegliere. Imbracciare la forchettina contro di te, imbracciarla contro di lei, abbracciare l’omosessualità, i trans, o tentare un ultimo chiarimento con l’universo donna tramite testata giornalistica. Perché in un'epoca dominata da gambe fieramente non depilate e hashtag che rivendicano la piena autonomia dal patriarcato, un dilemma rimane nitido come l'ombra sulla sabbia di Rimini, quello della donna che elegge al proprio fianco la massima espressione dell'egemonia fallica: il medio-grosso imprenditore.

Afef convola a nozze con l’ad farmaceutico, la Hunziker sta con il griffato imprenditore e Federica Panicucci anche; Alena Seredova con il finanziere nipote di Avvocato, Paola Ferrari con il figlio di editore. Diletta Leotta non fa a tempo a lasciare il manager nipote di ex ministro che Anna Safroncik lo aggiunge al suo carrello. E anche quando si ha pudore nel dichiarare i riferimenti completi del partner, Pamela Prati insegna, non vanno invece lasciati dubbi sullo status: imprenditore.

Infatuarsi dell’uomo con prevalenti risorse è una pratica che risale al paleolitico e che sicuramente ha assicurato la sopravvivenza della specie. Evitare un'esistenza fatta di stenti a sé e ai propri figli tramite un matrimonio ben posizionato è cosa umana pienamente condivisibile, ancor più saggia se fatta da chi vive sotto il ricatto di povertà, carestie, inondazioni, orsi, lupi. Se invece a farlo è chi, nell'Europa del 2019, sta cercando di tutelarsi dall'eventualità di non poter esibire stories dallo Sheraton di Dubai, tutto cambia.

In questo oceano di attrazioni e contraddizioni, nel quale siamo tutti bagnanti, orientarsi è cosa sempre più difficile. L’incidenza delle donne belle e piene di successo che pur potendo mirare al sole le frecce amorose continuano a scagliarle sui ricconi, sarà che fa caldo, ma comincia a sembrare insopportabilmente alta.  Ed è a questo punto che a me e ai miei amici, che in case da cinque posti abbiamo eletto il nostro domicilio, ci esce la super domanda: cos'hanno loro che noi non abbiamo? D'accordo, l'uomo che ottiene cifre importanti quale controvalore del proprio lavoro dev'essere certamente più interessante di quello che non riesce a farsi retribuire lo stage. Questo è vero ma solo in parte, perché uno zoom più attento ci rivela quanti sono i casi nei quali il denaro degli sprizzasoldi non rappresenta la naturale conseguenza del loro irresistibile estro, ma semmai la loro unica essenza.

Caratterizzato da patologica industriosità, l'imprenditore di taglia medio-grossa traina il sistema paese ma difficilmente sposa l'originalità: abita case medio-grosse e guida veicoli di eguale taglia, argomenta sovente di profitti, di tributi, di come tenerli separati. Recentemente ha imparato a dirsi interessato all'arte - sempre pezzi di medio-grosso valore, non sia mai – ma è la fascia di vincente a dargli totale sollievo e pur di non perderla è disposto a qualunque investimento; si accompagna a donne che ben si accompagnano a tutto questo. E argomentare di quanto ci si sia innamorate no, non dei soldi, ma del genio vitale del ricco è impresa sempre più ardua. Ancor più se si considera quanti dei loro ricchi mariti, ricchi lo sono in quanto figli di ricchi padri.

Èd è la certezza di disporre dell'attenzione del gentil sesso a rinfrancare l'ego medio-grosso del viveur, proiettandolo in un delirio crescente che non di rado culmina con una scalata al Corriere della Sera. Non solo commesse e parrucchiere dunque, ma anche tante sensibili militanti scolarizzate rimangono impigliate nelle reti dorate dello sprizzasoldi, ovviamente per puro caso. Amazzoni con labbra allenatisisme al vaffanculo - ai misogini, agli omofobi, al patriarcato  - che hanno finito per regalarle a Flavio Cattaneo.

Ma anche questo inferno conosce le sue eroine radicali come Valentina Nappi, che invita ad accogliere il seme innanzitutto dei diseredati, o Madonna, spesso impegnata a svezzare toy-boy spiantati e che nel 2016 arrivò a promettere sesso a chi non avesse votato per quel gran tycoon di Trump. Si tratta però di una pattuglia ancora troppo sparuta e rivedere i criteri di selezione del partner non sembra una priorità dell'agenda femminista. Lo sprizzasoldi, suoi o del padre, è invece l'ingranaggio cardine da sabotare per togliere fascino alla prevaricazione sociale delll’io valgo perchè ho. E va fatto colpendolo dove più gli nuoce, una spanna sopra la fuoriserie: sulla figa. La rinascita del #metoo dovrebbe passare proprio per le donne che non la danno a chi ha i conti alle Cayman, o a chi guida auto sopra i 2.500 di cilindrata. O a chi non paga gli straordinari. E ancora, se  licenziare 30 operai prevedesse la contropartita di non toccare un corpo femminile per i successivi anni fiscali, quanti manager proseguirebbero nella furia da razionalizzazione costi?

La femmina soltanto può far tornare di moda la mitezza e togliere fascino alla stronzaggine, endemica negli uomini tutti d’un pezzo, obbligarli all’empatia, fino a costringere Confindustria tutta ad accordare salari minimi esorbitanti. Azioni queste che non vanno intese come di rappresaglia ma di infinita tenerezza verso l'umanità maschile, spronata finalmente con parole di dolcezza: vi desideriamo nonostante la vostra condizione, meritevole del reddito di cittadinanza come del nostro amore.

Un mondo dove se ti dichiari ambientalista non ti limoni il bracconiere, un mondo dove ok che è meglio piangere in una villa che in un monolocale, ma se è abusiva non ci entri proprio. E allora sì che tutto assumerà un significato puro e limpido come le acque di Marina di Grosseto, anche il gesto di prendere il numero dell’industriale che ha parcheggiato sulle strisce, quello della targa, per consegnarlo alla polizia locale, provinciale e finanche tributaria.

Commenti
    Tags:
    donne che amano i ricchidonne uomini ricchidonne si innamorano ricchidonne amore soldidonne amano uomini ricchi
    in evidenza
    Heidi Klum, Taylor Mega e poi... Tutti i topless da urlo (e non solo)

    Belen, Diletta Leotta e... GALLERY

    Heidi Klum, Taylor Mega e poi...
    Tutti i topless da urlo (e non solo)

    i più visti
    in vetrina
    LADY GAGA E BRADLEY COOPER: LA VENDETTA DI IRINA SHAYK! LADY GAGA NEWS

    LADY GAGA E BRADLEY COOPER: LA VENDETTA DI IRINA SHAYK! LADY GAGA NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Francoforte 2019: Volkswagen presenta la nuova immagine del brand

    Francoforte 2019: Volkswagen presenta la nuova immagine del brand


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.