A- A+
Costume
Fare Turismo, il governo colmi il forte gap tra domanda e offerta lavorativa

Incremento nel Paese degli istituti tecnici scolastici con indirizzo turistico, attualmente ben pochi; comitati di indirizzo obbligatori negli istituti alberghieri e nei corsi di laurea in turismo; decontribuzione alle aziende oltre i sei mesi stagionali. Si è concluso avanzando queste proposte al governo la 21esima edizione di FareTurismo, l’unico appuntamento nazionale dedicato alla formazione, al lavoro e alle politiche turistiche, ideato e organizzato da Leader srl. “Anche quest’anno FareTurismo -afferma Ugo Picarelli, ideatore nonché direttore della manifestazione- ha rinnovato l’impegno ad accompagnare i giovani ad esprimere il proprio potenziale indirizzandoli alle nuove opportunità di formazione e di lavoro nel turismo con seminari formativi, conferenze e 1.200 colloqui di selezione con 25 aziende, che ogni anno contribuiscono all’inserimento di tante risorse in questo straordinario mondo. Il turismo e l’enogastronomia possono essere l’opportunità che il nostro Paese deve cogliere per puntare sulla qualità. Il che significa -sottolinea Picarelli- qualità degli alberghi, delle infrastrutture, delle città e cultura dell’ospitalità da parte dei cittadini. È necessario formare i giovani con grande responsabilità per permettere loro di acquisire specifiche competenze: un evento come FareTurismo vuole colmare il gap esistente fra domanda e offerta di lavoro. Spesso la mancanza di informazioni, le valutazioni errate e i preconcetti sono tra le principali barriere che impediscono ai giovani di cercare impiego nell’ospitalità. Questi, uniti alle scarse competenze, soprattutto relazionali e umane, rappresentano una sfida per l’hotellerie. La mancanza di talenti rappresenta un gap per le aziende oltre a contribuire alla disoccupazione giovanile”.

Le proposte di FareTurismo al governo                                                                                                       L’industria turistica ha un grosso potenziale ed è trainante per l’occupazione giovanile (giovani oltre il 50%), Bel Paese con 54 siti Unesco, tutte ottime considerazioni che rimangono luogo comune; spendibilità delle lauree in turismo nei bandi pubblici regionali e nazionali; incremento degli Its dedicati al turismo, a tutt’oggi ben pochi; superare i limiti della Scuola secondaria superiore, dove gli istituti professionali e i tecnici non riescono a completare la preparazione degli studenti soprattutto per quelli che non prendono l’università: gli Its possono essere una naturale prosecuzione in linea con i percorsi didattici, ovvero una specializzazione. Ed ancora, decontribuzione per le aziende che intendano continuare l’attività in bassa stagione e confermare la forza lavoro al termine dei sei mesi dei contratti stagionali; Comitati di indirizzo obbligatori negli istituti professionali e nei corsi di laurea e costituiti dai rappresentanti delle organizzazioni datoriali, dalle aziende di eccellenza del territorio, dagli assessorati di competenza degli enti locali.

Questi i numeri maggiormente significativi dell’edizione 2019, presso l’Università Europea di Roma da mercoledì 13 a venerdì 15 marzo: 3mila visitatori; 28 espositori tra istituzioni, organizzazioni nazionali di categoria,     1.200 colloqui di selezione per 50 figure professionali ricercate in tutta Italia e anche all’estero da 25 prestigiose aziende turistiche: Alpitour World Hotels&Resorts - VOIhotels, Blastness, Blue Globe Hotels, Bluserena, Cisalpina Tours - Bluvacanze, Cronos Hotel Management Company, Gi Horeca, Groupe Valadier, Gruppo Loan Hotels, Holiday Inn Rome Eur Parco dei Medici, Hotel Eden, Italcamel, LDC Hotels & Resorts, Meliá Hotels International, NH Italia, Raeli Hotels, Randstad Italia, Reginal Hotels, Residenza di Ripetta, Roberto Naldi Collection, Roscioli Hotels, Sheraton Parco de’ Medici Rome Hotel, Starhotels, The Dorchester London and 45 Park Lane; 10 appuntamenti tra conferenze e seminari di orientamento professionale; oltre 50 tra Istituti professionali dei servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera, Tecnici del Turismo e Commerciali con indirizzo turistico con 1.900 studenti e 100 docenti provenienti da otto regioni (Abruzzo, Basilicata, Campania, Lazio, Marche, Puglia, Toscana, Umbria), ai quali sono stati dedicati i colloqui di orientamento a cura degli psicologi di UEROrienta e le presentazioni dell’offerta formativa post diploma (corsi Its, lauree triennali e magistrali) e post laurea (master di 1° e 2° livello), delle competenze emergenti e delle figure professionali con la testimonianza di manager dell’industria turistica.

Commenti
    Tags:
    salernoromadeanfuori
    in evidenza
    Lampedusa contro le sigarette Stop al fumo in spiaggia

    Cronache

    Lampedusa contro le sigarette
    Stop al fumo in spiaggia

    i più visti
    in vetrina
    GRANDE FRATELLO 2019: Francesca De Andrè-Gennaro, dopo la lite... Gf 2019 news

    GRANDE FRATELLO 2019: Francesca De Andrè-Gennaro, dopo la lite... Gf 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid

    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.