A- A+
Costume
Logis Hotel: indipendenti, non soli. La catena che sfida la sharing economy
Credit Olivier Foulon porte cles

Un modello creato su misura per sostenere i piccoli alberghi indipendenti al di fuori dalla Francia, creando un brand sempre più europeo. Questa l’idea di Logis Hotel, la prima catena di ristoratori e albergatori indipendenti in Europa, molto diffusa in Francia, dove conta 2.200 strutture, oltre ad altre 200 distribuite in vari Paesi europei. In Italia è presente con 18 strutture, concentrate soprattutto in Val d’Aosta e Toscana. L’invito agli albergatori è ora quello di aderire sempre più numerosi, sfruttando anche i vantaggi del nuovo modello di business presentato in questi giorni a Milano da Karim Soleilhavoup, direttore generale di Logis Hotel. "Maggiore è il numero di allberghi associati a Logis in un Paese, minore sarà la quota associativa da pagare e, a partire dalle 120 strutture, l’85% del costo delle quote associative verrà reinvestito in marketing locale. La crescita della catena si traduce quindi in benefici anche per gli albergatori stessi".

Quali progetti avete per il futuro in Italia?

"Innanzitutto, un primo consiglio per gli albergatori indipendenti italiani: rimanete indipendenti, che non vuol dire soli! In questa prima fase, vogliamo che gli albergatori indipendenti sappiano che adesso è disponibile la nostra licenza di marchio, che consentirebbe loro di trarre beneficio da una rete europea molto nota. Il nostro obiettivo è arrivare a 100 hotel entro il 2020".

Come si ottiene il marchio Logis Hotel?

"E’ necessario essere in possesso di 5 requisiti fondamentali: la qualità deve essere certificata da un giudizio superiore o uguale a 8 su Booking, Zoover e altri siti simili. I servizi dovranno comprendere, come minimo, una buona connessione wifi gratuita e una colazione a base di prodotti freschi e locali. Il 60 % delle pietanze deve essere "fatto in casa". Va data ai clienti la possibilità di prenotare durante tutto l’arco dell’anno, con prezzi specificati. Bisogna aderire al programma di fidelizzazione O’Logis (comunicazione, distribuzione card, etc) ed essere disposti a promuovere il brand Logis (targa all’ingresso, visibilità nell’area ricevimento e nelle camere…). Il nostro modello è conveniente, gli albergatori mantengono tutta la loro indipendenza, ma possono comunque avere l’appoggio di una rete internazionale. Ci sono anche altri 2 servizi opzionali: sistema prenotazioni incluso nella quota associativa tramite extranet o interfaccia, se compatibile, ed accesso alla centrale d’acquisto, a seconda degli accordi E poi semplificheremo il procedimento d’adesione, che si potrà espletare direttamente su internet nella sezione rejoignezlogis.com del nostro sito".
 

Karim Soleilhavoup Direttore Generale Logis Hotel ape
 

Quali vantaggi ha un hotel nell’aderire alla vostra rete?

"La nostra missione è quella di difendere la categoria degli albergatori e dei ristoratori indipendenti, mentre la nostra promessa è di farli crescere economicamente! La licenza di marchio Logis, concretamente, garantisce diversi vantaggi ad un albergatore indipendente. Si tratta di una catena molto conosciuta, forte di 70 anni di esperienza nel settore alberghiero e della ristorazione. Ha un'alta visibilità a livello europeo, con una guida a tiratura 400 000 copie e il sito internet logishotels.com, che attira quasi 4 milioni di utenti unici all’anno. La nostra clientela è internazionale: 55% di clienti francesi e 45% di clienti internazionali, provenienti da UK, Belgio… Un modello virtuoso: più numerosi sono gli hotel che si associano, più diminuisce la quota associativa, e più cresce la cifra reinvestita in marketing locale, fino all’ 85% a partire da 120 hotel associati. Per questo consigliamo vivamente agli albergatori di sceglierlo. Una filosofia che mette al centro del brand l’albergatore... per Logis il fattore umano è la ricchezza più importante!"

Avete un target specifico, sia per quanto riguarda gli hotel, sia per i clienti?

"Il nostro target sono gli hotel indipendenti con meno di 50 stanze in Toscana, Liguria, Piemonte e Veneto, ma stiamo anche considerando di avvicinarci ad altre piccole catene già presenti in Italia. Parlando di consumatori, il nostro target è una clientela che si sposta in auto alla scoperta dell’Italia, ma anche una clientela più business, che viaggia quindi per lavoro. L’80% dei nostri clienti proviene da Francia, Belgio e UK".

Quali vantaggi hanno invece i clienti nello scegliere un vostro hotel?

"I clienti che scelgono una struttura Logis, in media, vivono un soggiorno di buon livello, dato che la valutazione media è di 8.6/10, e questo è essenziale per una catena di 2.200 strutture. Le strutture Logis in Europa condividono alcuni valori irrinunciabili: essere indipendenti, valorizzare il fattore umano più di ogni altro, ed essere generosi, così da offrire ai nostri clienti una ristorazione e un pernottamento di ottima qualità, con un occhio di riguardo per l’autenticità e per i prodotti freschi e di stagione custoditi dal territorio. Aumentando e diversificando la nostra offerta per il cliente, inoltre, ci concentreremo anche sull’aumento dei soggiorni. Un cliente soddisfatto è merito di un albergatore contento".

Come affrontate la concorrenza della sharing economy?

"Ci rendiamo perfettamente conto del fatto che il settore alberghiero debba reinventarsi, soprattutto se pensiamo ai più giovani. Proprio pr questo abbiamo alcune sfide davanti: per esempio, uscire dalla logica degli orari per la ristorazione, per il check in e il check out, e scardinare gli spazi per farne dei veri e propri luoghi da vivere. In ogni caso, rispondiamo ad una tendenza di fondo, cioè la necessità di vivere esperienze autentiche in ogni luogo. Per questo Logis propone location sorprendenti per ogni sua struttura: dall’antica fattoria alla dimora rinascimentale, al ristorante che include nel menù escargot provenienti dal proprio allevamento, all’hotel circondato da un appezzamento vinicolo con ristorante direttamente all’interno della cantina… I piccoli alberghi incastonati negli ambienti più rurali possono svelare delle esperienze indimenticabili, mentre l’appartenenza ad una catena può rappresentare una garanzia di qualità per i clienti".

Tags:
logis hotelhotel logiskarim soleilhavoupcatena alberghi logislogis alberghi

in vetrina
Zoe Cristofoli lascia Fabrizio Corona. Cristofoli-Corona addio: ecco perchè

Zoe Cristofoli lascia Fabrizio Corona. Cristofoli-Corona addio: ecco perchè

i più visti
in evidenza
Carlotta Maggiorana è Miss Italia Dal film con Brad Pitt alla corona

Spettacoli

Carlotta Maggiorana è Miss Italia
Dal film con Brad Pitt alla corona

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.