A- A+
Costume
Moulinex lancia Cookeo, la pentola magica che cucina per te

Moulinex lancia COOKEO, il nuovo multicooker intelligente, facile, versatile, veloce. Una vera e propria pentola magica che cucina per te dai piatti più salutari a quelli più sfiziosi, tutto in un unico prodotto a casa tua con 100 ricette pre-programmate, di cui 80 pronte in meno 15 minuti!

Per l’occasione del lancio, Moulinex ha commissionato a Human Highway un’indagine sulle abitudini degli Italiani in cucina, da cui emerge che il 72% desidera un prodotto tecnologico veloce e autonomo che cucini tutto come per magia, un desiderio che con COOKEO si realizza!

Moulinex, che da oltre 80 anni propone soluzioni audaci che semplificano la vita in cucina, analizza il rapporto degli Italiani con la cucina e svela gli stili di cucina e le abitudini con fornelli e piccoli elettrodomestici emersi dall’Osservatorio commissionato a Human Highway*. Dall’indagine si delinea un’Italia variegata con diversi tipi di cuochi, dai più esigenti a quelli che cucinano “per necessità”, e modelli di riferimento e fonti d’ispirazione, illustrando i desiderata di chi per dovere o per passione si dedica alla preparazione dei pasti per sé e per la propria famiglia. Lo studio analizza inoltre la relazione con le più innovative tecnologie in cucina, come robot e multicooker, e rivela la top ten delle ricette impossibili per la maggior parte degli abitanti della penisola, piatti che con il nuovo COOKEO saranno pronti come per magia!

Il primo dato che emerge dallo studio, è la conferma della donna come regina in cucina nel 78% dei casi, mentre agli uomini spetta una responsabilità limitata nella preparazione dei pasti (31%) e anche “di fortuna”, se si considera che di questi il 50% cucina solo in caso di necessità. Una categorizzazione netta, che si apre però a un variegato panorama in cui fra passione, competenza e tempo a disposizione, vengono identificati diversi approcci alla cucina.

TIPOLOGIA DI CUOCHI

In un Paese come l’Italia, patria del buon cibo e terra di grandi chef, emerge una situazione molto eterogenea, che passa dalla presenza di autentici guru gastronomici, a cuochi di fortuna. Lo scenario rileva quindi il 29% di cuoche donne ed esigenti, appassionate e con voglia di sperimentare, cui fa seguito il 15,4% di cuochi, sia uomini che donne, over 45, che si definiscono “portati” e soddisfatti delle proprie abilità fra mestoli e padelle, pur nel rispetto di ricette tradizionali e senza sperimentazioni che esulino dal repertorio classico.

Ci sono poi le routinarie (13,3%), ovvero le addette quotidiane alla cucina, che pur nella praticità del quotidiano, cercano nuove fonti di ispirazione per un guizzo di fantasia in più, cui fa seguito il 13,7% di uomini che saltuariamente cucinano, ma sono anche disposti a piccole sfide con piatti un po’ più elaborati di quelli presentanti nel quotidiano. Il 4,6% è rappresentato invece dai cosiddetti cuochi basilari, “quelli che se la cavano”, indicativamente uomini e donne under 44 che sfamano la famiglia, pur senza grandi doti in cucina, al contrario del 13,3%, uomini giovani o over 65, che semplicemente non cucinano mai o lo fanno solo per necessità, e dalla tecnologia si aspettano un aiuto a cucinare in maniera semplice e veloce.

 

 

 

COSA BOLLE IN PENTOLA: I PIATTI PREFERITI e I CAVALLI DI BATTAGLIA

Oltre al tipo di approccio c’è anche una questione di gusto. In generale l’Italia è un Paese che ama e rispetta la tradizione (66%), la genuinità data da ingredienti semplici (56%), con pochi grassi (41%). Le specialità regionali vincono di netto sull’etnico (rispettivamente 42% e 8%) e non è un caso se proprio nella madrepatria dei primi piatti, questi rappresentano per oltre il 70% anche il cavallo di battaglia, l’effetto wow fra parenti e amici! Nel dettaglio, la pasta alla carbonara è il piatto forte più diffuso in Italia (è citato come cavallo di battaglia dal 13% degli Italiani), seguito da lasagne (11%), risotti in generale e pasta al pomodoro. Solo il 5% della popolazione cita come cavallo di battaglia un secondo a base di carne, il 3% la pizza e sempre il 3% un dolce, che è altresì ostico e temuto.

LE RICETTE “MISSIONI IMPOSSIBILI”

Bello e impossibile. Questo sembra essere il Leitmotiv quando si parla di dolci, croce e delizia degli Italiani: infatti il 23% del campione vede in torte e dessert al cucchiaio le preparazioni più temute in cucina, quelle che rappresentano un loro fallimento in cucina o che addirittura non hanno mai sperimentato per la difficoltà presunta.

La seconda ricetta impossibile è rappresentata dai secondi a base di carne (13%), di cui l’arrosto in particolare (temuto dal 5% dei rispondenti), e quelli a base di pesce (temuti dal 12%). Per il 5% del campione anche preparare le lasagne rappresenta una sfida impossibile. A scemare nella piramide della paura gastronomica, ci sono i risotti (4%), isoufflè, la pasta fresca e i panificati in generale (pasta per la pizza, focaccia, pan di Spagna, etc.), ma anche il cuscus e la classica parmigiana di melanzane.

Di seguito la top ten delle ricette impossibili:

  1. dolci
  2. secondi a base di carne
  3. secondi a base di pesce
  4. lasagne
  5. risotti
  6. soufflè
  7. pasta fresca
  8. panificati
  9. cuscus
  10. parmigiana di melanzane

 

Il non riuscire a preparare bene un piatto suscita anche reazioni emotive spiacevoli, come una grande insoddisfazione frustrazione. Il senso di colpa e la rassegnazione possono però diventare solo un ricordo, grazie alla presenza di un aiuto in cucina, con robot che non solo promettono un risultato garantito, ma sono anche multitasking e super efficienti!

SUPPORTI MUST-HAVE

Entrando nelle cucine degli Italiani, gli elettrodomestici più presenti sono: frullatore ad immersione, sbattitore, tritatutto, pentola a pressione e fornetto elettrico, tutti strumenti utili e che accomunano, nel nome della praticità, sia gli esperti che i cuochi basic, i quali rappresentano le categorie che più di altre richiedono un supporto. E’ inoltre un dato di fatto che al crescere della confidenza con il cooking, dell’impegno e della dedizione della frequenza con cui si cucina aumenta anche in proporzione il numero medio di elettrodomestici di aiuto: da una media di 3,3 per i cuochi basic fino ai 5,1 per gli esigenti. In termini di qualità, non stupisce che al crescere delle esigenze in cucina aumentino le funzionalità richieste ad un elettrodomestico come un robot e un multicooker.

L’ELETTRODOMESTICO IDEALE E IL NUOVO COOKEO

In una società odierna, sempre in affanno con l’orologio, uno dei must per un elettrodomestico è dato dall’efficienza, espressa nella capacità di ottimizzare i tempi (14%), e dallasemplicità (33,5%), la quale rappresenta un fattore collegato: basti pensare che per il 72% del campione il supporto ideale è quello che cucina in pochi minuti e in completaautonomia in tutti i passaggi, soprattutto per il 90% di coloro i quali hanno un approccio basilare alla cucina.

Nello specifico di un multicooker, desiderata sono anche poco ingombro (18%), facilità di pulizia (12%) e versatilità (5%), espressa in un aiuto per la preparazione di lievitati, dolci, pasta fatta in casa, salse e sughi, carne e pesce. Questa particolare tipologia di prodotto, pur essendo ancora poco diffusa (8,7%) e poco conosciuta (dall’all’8%, con una prevalenza di notorietà sui cuochi basic), ha un grande potenziale, se si pensa che l’86% del campione la riconosce come molto utile. Ne vengono apprezzate soprattuttoautonomia, velocità, semplicità, funzionalità timer, e anche la capacità di presentarsi come un valido aiuto soprattutto nel quotidiano, ma anche come un vero e proprio sostituto in cucina, salvifico per la realizzazione delle mission impossibile.

In questo contesto si inserisce l’arrivo del nuovo multicooker di MoulinexCOOKEO, una vera e propria rivoluzione in cucina, capace di unire ogni preferenza culinaria, dalla più salutare alla più golosa, con i frenetici ritmi della vita quotidiana che lasciano poco tempo all’home cooking. Il nuovo nato nella famiglia di prodotti innovativi è perfetto per tutti coloro che non hanno una consolidata maestria fra pentole e fornelli, ed è così che quelle che sembrano missioni impossibili non lo saranno più, grazie al nuovo multicooker intelligente, facile, versatile e veloceCOOKEO dispone infatti di 100 ricette, di cui 80 pronte in meno di 15 minuti, così mentre tu ti prepari, lui cucina per te senza bisogno di essere sorvegliato, garantendoti cottura perfetta e sapori veri. Il nuovo multicooker viene accolto dagli italiani come più rispondente alle esigenze di chi ha un approccio limitato alla cucina, per tempo e competenza, dall’altro, il tempo che si risparmia viene favorevolmente interpretato, sia per gli uomini che per le donne, come l’occasione per dedicarsi al relax (30% e 29%), alla famiglia e ai figli (25% e 22%), e se le donne  investirebbero il maggior tempo a disposizione alle attività domestiche (20%), che vengono stabilite come prioritarie rispetto allacura di sé (6%), gli uomini preferirebbero dedicarsi allo sport e coltivare le relazioni umane (13% e 8%).


*I dati della ricerca condotta da Human Highway sono ricavati da interviste su un campione formato da uomini e donne dai 25 ai 65 anni, residenti su tutto il territorio nazionale. L’indagine è stata effettuata nel mese di aprile 2018.

Moulinex, che da oltre 80 anni propone soluzioni audaci che semplificano la vita in cucina, analizza il rapporto degli Italiani con la cucina e svela gli stili di cucina e le abitudini con fornelli e piccoli elettrodomestici emersi dall’Osservatorio commissionato a Human Highway*. Dall’indagine si delinea un’Italia variegata con diversi tipi di cuochi, dai più esigenti a quelli che cucinano “per necessità”, e modelli di riferimento e fonti d’ispirazione, illustrando i desiderata di chi per dovere o per passione si dedica alla preparazione dei pasti per sé e per la propria famiglia. Lo studio analizza inoltre la relazione con le più innovative tecnologie in cucina, come robot e multicooker, e rivela la top ten delle ricette impossibili per la maggior parte degli abitanti della penisola, piatti che con il nuovo COOKEO saranno pronti come per magia!

Il primo dato che emerge dallo studio, è la conferma della donna come regina in cucina nel 78% dei casi, mentre agli uomini spetta una responsabilità limitata nella preparazione dei pasti (31%) e anche “di fortuna”, se si considera che di questi il 50% cucina solo in caso di necessità. Una categorizzazione netta, che si apre però a un variegato panorama in cui fra passione, competenza e tempo a disposizione, vengono identificati diversi approcci alla cucina.

TIPOLOGIA DI CUOCHI

In un Paese come l’Italia, patria del buon cibo e terra di grandi chef, emerge una situazione molto eterogenea, che passa dalla presenza di autentici guru gastronomici, a cuochi di fortuna. Lo scenario rileva quindi il 29% di cuoche donne ed esigenti, appassionate e con voglia di sperimentare, cui fa seguito il 15,4% di cuochi, sia uomini che donne, over 45, che si definiscono “portati” e soddisfatti delle proprie abilità fra mestoli e padelle, pur nel rispetto di ricette tradizionali e senza sperimentazioni che esulino dal repertorio classico.

Ci sono poi le routinarie (13,3%), ovvero le addette quotidiane alla cucina, che pur nella praticità del quotidiano, cercano nuove fonti di ispirazione per un guizzo di fantasia in più, cui fa seguito il 13,7% di uomini che saltuariamente cucinano, ma sono anche disposti a piccole sfide con piatti un po’ più elaborati di quelli presentanti nel quotidiano. Il 4,6% è rappresentato invece dai cosiddetti cuochi basilari, “quelli che se la cavano”, indicativamente uomini e donne under 44 che sfamano la famiglia, pur senza grandi doti in cucina, al contrario del 13,3%, uomini giovani o over 65, che semplicemente non cucinano mai o lo fanno solo per necessità, e dalla tecnologia si aspettano un aiuto a cucinare in maniera semplice e veloce.

 

 

 

COSA BOLLE IN PENTOLA: I PIATTI PREFERITI e I CAVALLI DI BATTAGLIA

Oltre al tipo di approccio c’è anche una questione di gusto. In generale l’Italia è un Paese che ama e rispetta la tradizione (66%), la genuinità data da ingredienti semplici (56%), con pochi grassi (41%). Le specialità regionali vincono di netto sull’etnico (rispettivamente 42% e 8%) e non è un caso se proprio nella madrepatria dei primi piatti, questi rappresentano per oltre il 70% anche il cavallo di battaglia, l’effetto wow fra parenti e amici! Nel dettaglio, la pasta alla carbonara è il piatto forte più diffuso in Italia (è citato come cavallo di battaglia dal 13% degli Italiani), seguito da lasagne (11%), risotti in generale e pasta al pomodoro. Solo il 5% della popolazione cita come cavallo di battaglia un secondo a base di carne, il 3% la pizza e sempre il 3% un dolce, che è altresì ostico e temuto.

LE RICETTE “MISSIONI IMPOSSIBILI”

Bello e impossibile. Questo sembra essere il Leitmotiv quando si parla di dolci, croce e delizia degli Italiani: infatti il 23% del campione vede in torte e dessert al cucchiaio le preparazioni più temute in cucina, quelle che rappresentano un loro fallimento in cucina o che addirittura non hanno mai sperimentato per la difficoltà presunta.

La seconda ricetta impossibile è rappresentata dai secondi a base di carne (13%), di cui l’arrosto in particolare (temuto dal 5% dei rispondenti), e quelli a base di pesce (temuti dal 12%). Per il 5% del campione anche preparare le lasagne rappresenta una sfida impossibile. A scemare nella piramide della paura gastronomica, ci sono i risotti (4%), isoufflè, la pasta fresca e i panificati in generale (pasta per la pizza, focaccia, pan di Spagna, etc.), ma anche il cuscus e la classica parmigiana di melanzane.

Di seguito la top ten delle ricette impossibili:

  1. dolci
  2. secondi a base di carne
  3. secondi a base di pesce
  4. lasagne
  5. risotti
  6. soufflè
  7. pasta fresca
  8. panificati
  9. cuscus
  10. parmigiana di melanzane

 

Il non riuscire a preparare bene un piatto suscita anche reazioni emotive spiacevoli, come una grande insoddisfazione frustrazione. Il senso di colpa e la rassegnazione possono però diventare solo un ricordo, grazie alla presenza di un aiuto in cucina, con robot che non solo promettono un risultato garantito, ma sono anche multitasking e super efficienti!

SUPPORTI MUST-HAVE

Entrando nelle cucine degli Italiani, gli elettrodomestici più presenti sono: frullatore ad immersione, sbattitore, tritatutto, pentola a pressione e fornetto elettrico, tutti strumenti utili e che accomunano, nel nome della praticità, sia gli esperti che i cuochi basic, i quali rappresentano le categorie che più di altre richiedono un supporto. E’ inoltre un dato di fatto che al crescere della confidenza con il cooking, dell’impegno e della dedizione della frequenza con cui si cucina aumenta anche in proporzione il numero medio di elettrodomestici di aiuto: da una media di 3,3 per i cuochi basic fino ai 5,1 per gli esigenti. In termini di qualità, non stupisce che al crescere delle esigenze in cucina aumentino le funzionalità richieste ad un elettrodomestico come un robot e un multicooker.

L’ELETTRODOMESTICO IDEALE E IL NUOVO COOKEO

In una società odierna, sempre in affanno con l’orologio, uno dei must per un elettrodomestico è dato dall’efficienza, espressa nella capacità di ottimizzare i tempi (14%), e dallasemplicità (33,5%), la quale rappresenta un fattore collegato: basti pensare che per il 72% del campione il supporto ideale è quello che cucina in pochi minuti e in completaautonomia in tutti i passaggi, soprattutto per il 90% di coloro i quali hanno un approccio basilare alla cucina.

Nello specifico di un multicooker, desiderata sono anche poco ingombro (18%), facilità di pulizia (12%) e versatilità (5%), espressa in un aiuto per la preparazione di lievitati, dolci, pasta fatta in casa, salse e sughi, carne e pesce. Questa particolare tipologia di prodotto, pur essendo ancora poco diffusa (8,7%) e poco conosciuta (dall’all’8%, con una prevalenza di notorietà sui cuochi basic), ha un grande potenziale, se si pensa che l’86% del campione la riconosce come molto utile. Ne vengono apprezzate soprattuttoautonomia, velocità, semplicità, funzionalità timer, e anche la capacità di presentarsi come un valido aiuto soprattutto nel quotidiano, ma anche come un vero e proprio sostituto in cucina, salvifico per la realizzazione delle mission impossibile.

In questo contesto si inserisce l’arrivo del nuovo multicooker di MoulinexCOOKEO, una vera e propria rivoluzione in cucina, capace di unire ogni preferenza culinaria, dalla più salutare alla più golosa, con i frenetici ritmi della vita quotidiana che lasciano poco tempo all’home cooking. Il nuovo nato nella famiglia di prodotti innovativi è perfetto per tutti coloro che non hanno una consolidata maestria fra pentole e fornelli, ed è così che quelle che sembrano missioni impossibili non lo saranno più, grazie al nuovo multicooker intelligente, facile, versatile e veloceCOOKEO dispone infatti di 100 ricette, di cui 80 pronte in meno di 15 minuti, così mentre tu ti prepari, lui cucina per te senza bisogno di essere sorvegliato, garantendoti cottura perfetta e sapori veri. Il nuovo multicooker viene accolto dagli italiani come più rispondente alle esigenze di chi ha un approccio limitato alla cucina, per tempo e competenza, dall’altro, il tempo che si risparmia viene favorevolmente interpretato, sia per gli uomini che per le donne, come l’occasione per dedicarsi al relax (30% e 29%), alla famiglia e ai figli (25% e 22%), e se le donne  investirebbero il maggior tempo a disposizione alle attività domestiche (20%), che vengono stabilite come prioritarie rispetto allacura di sé (6%), gli uomini preferirebbero dedicarsi allo sport e coltivare le relazioni umane (13% e 8%).


*I dati della ricerca condotta da Human Highway sono ricavati da interviste su un campione formato da uomini e donne dai 25 ai 65 anni, residenti su tutto il territorio nazionale. L’indagine è stata effettuata nel mese di aprile 2018.

Tags:
moulinex

in evidenza
"Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

Spettacoli

"Dogman" candidato dell'Italia
Garrone in corsa per l'Oscar 2019

i più visti
in vetrina
The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.