A- A+
Costume
Notre Dame, "Parigi sfigurata". Nel 2017 la raccolta fondi per i restauri

Notre Dame: una città sotto shock, "Parigi è sfigurata"

"Parigi è sfigurata. La città non sarà mai come prima", dice Philippe, 32 anni, venuto in bicicletta dopo esser stato allertato da un amico dell'incendio che sta devastando Notre Dame. I parigini sono sotto shock. C'è chi piange, chi prega in mezzo alla strada, di fronte allo spettacolo terribile e inedito delle altissime fiamme che stanno avvolgendo la cattedrale. Sono tanti parigini e tanti turisti, sgomenti e sconvolti, che sono venuti fin dove possibile, per assistere all'immenso rogo della cattedrale-simbolo della Francia. "Io sono parigino, mio padre era parigino, e pure il mio nonno. Si portavano i figli a vedere la cattedrale, Io non potrò mostrarla a mio figlio", dice ancora Philippe. "E' una tragedia. Oggi è il giorno per pregare". Si sentivano le grida "Oh mio Dio" quando la punta delle guglia è collassata su se stessa, con migliaia di smartphone che fissavano le immagini di fiamme e distruzione che subito hanno fatto il giro del mondo. "E' finita, non vedremo mai più la cattedrale", dice Jerome, 37 anni. "Ora abbiamo bisogno di sapere come sia potuto accadere". Benoit, 42 anni, è quasi senza parole: "E' incredibile, la nostra storia sta scomparendo in una nuvola di fumo".

Notre Dame, lavori immani per il restauro. Nel 2017 al via la raccolta fondi

Gargouilles senza testa, statute fessurate... La cattedrale di Notre Dame de Paris, costruita a partire dal XII secolo e ora in fiamme da ore per il devastante incendio che l'ha colpita, sentiva ormai i segni del tempo e aveva bisogno di un importante restauro per un importo stimato in 100 milioni di euro. Così una raccolta di fondi era stata lanciata dall'arcidiocesi, come raccontava Le Figaro nel 2017. Costruita a partire dal XII secolo, in gran parte ricostruita nel XIX secolo, la cattedrale di Parigi mostra preoccupanti segni di usura. Le cause? Il tempo, l'inquinamento, la pioggia ma anche i materiali utilizzati per i restauri che indeboliscono il tutto.  
 
In origine le pietre venivano dal bacino di Parigi. Nel corso del tempo sono state sostituite con blocchi di altra provenienza. Secondo Philippe Villeneuve, architetto esperto di monumenti storici incaricato di seguire Notre Dame de Paris, la miscela di questi materiali diversi non ha giovato alla struttura, anzi. Pareti e contrafforti, in particolare in tre punti, sarebbero a rischio cedimento.
 
Ci dovrebbe assolutamente lanciare grandi progetti, l'importo è stimato in 100 milioni di euro. Se lo Stato verserà comunque dei fondi, intanto è partita la raccolta per le donazioni
Tags:
notre dame de parisnotre dame de paris raccolta fondinotre dame de paris restaurinotre dame incendionotre dame fiamme
in evidenza
Federica Pellegrini: lato b da urlo. FOTO

Sport

Federica Pellegrini: lato b da urlo. FOTO

i più visti
in vetrina
Grande Fratello 2019, AMBRA OUT. PIOGGIA DI NOMINATION. E MILA... GF 2019 news

Grande Fratello 2019, AMBRA OUT. PIOGGIA DI NOMINATION. E MILA... GF 2019 news


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan Micra: ora disponibile anche nell’esclusiva versione GPL

Nissan Micra: ora disponibile anche nell’esclusiva versione GPL


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.