A- A+
Costume
Pitti Uomo, la moda maschile raccontata dal cinema

di Andrea Cianferoni

Sono le aziende, ancora una volta, le vere protagoniste dell’edizione invernale di Pitti Uomo - ben 1230 i marchi presenti alla Fortezza da Basso - che si apre l’8 gennaio alla Fortezza da Basso di Firenze, lo stesso giorno in cui Moschino, marchio del Gruppo Aeffe, disegnato da Jeremy Scott, sfila per la prima volta negli studi di Cinecittà Roma, tanto cari a Federico Fellini, con la collezione uomo e la pre-collezione donna autunno-inverno 2019. Una coincidenza davvero bizzarra, oppure una svista sulle date del salone fiorentino? Difficile saperlo. In ogni caso, anche senza avere il fascino di Cinecittà, il pubblico di Pitti Uomo avrà l’occasione di applaudire due opere cinematografiche tutte italiane. Nel giorno dell’anteprima, il 7 gennaio, al cinema Odeon della famiglia Germani a piazza Strozzi, viene proiettato, in una serata ad inviti, “Metallo umano” film  prodotto dell’argentiere Gianfranco Pampaloni realizzato con la regia di Vanna Paoli e Costantino Viti e con la collaborazione del regista britannico Peter Greenway. Un racconto tutto fiorentino – nel film infatti c’è una parte interpretata dal compianto Carlo Monni – che ha avuto una gestazione di ben 15 anni, con attori non protagonisti ma molto talentuosi come i giovanissimi Roberto Pampaloni e la sorella Theodora Pampaloni. Il film racconta quattro generazioni di argentieri fiorentini, attraverso il confronto tra padroni e operai: sullo sfondo il lavoro, che accompagna la vita quotidiana di tutti. Due giorni dopo, mercoledi 9 gennaio nella galleria di Eduardo Secci in piazza Goldoni, l’eclettico pr Jacopo Durazzani, ha invitato i socialite fiorentini alla visione del cortometraggio “ I Bellissimi”, per la regia di Brando De Sica, in occasione della nuova campagna pubblicitaria Primavera Estate 2019 del brand partenopeo Harmont & Blaine. Il cortometraggio è stato girato dal giovane regista,  reduce dallo strepitoso successo di botteghino di “Amici come prima” co-diretto insieme al padre Christian (anche se Brando non ha voluto comparire nei titoli di coda). Nella stessa giornata di mercoledi, la mattina, nella prestigiosa del British Institute, si svolgerà la conferenza dal titolo UK-Italy: Lezioni di Moda Sostenibile. Una tavola rotonda,  organizzata dal Department for International Trade – Consolato Generale Britannico di Milano, con i più importanti designers anglosassoni:  Stella McCartney, Vivienne Westwood, Christopher Raeburn e Bav Taylor dimostreranno la continua cooperazione tra le industrie della moda italiana e britannica ed il comune impegno per una moda sostenibile ed etica.  A moderare la conferenza  sarà Orsola de Castro, co-fondatrice di Fashion Revolution, con la supervisione di Once, agenzia leader nell’ideazione, nella realizzazione e nella comunicazione di eventi. Per gli amanti dalla sartorialità fiorentina, sempre mercoledi 9 gennaio è possibile visitare la boutique/laboratorio, nella centralissima via delle Belle Donne, di Loretta Caponi, famosa in tutto il mondo per le vestaglie indossate da regine e dive di Hollywood. L’occasione speciale è la riapertura di antichi spazi rivisti secondo un progetto curato dallo Studio di Interni Duccio Conti Caponi che ha ridisegnato gli arredi del Salone Centrale affrescato, progettato un’ala dedicata esclusivamente al bambino e un salotto con camino, affrescato da Francesca Guicciardini che si apre sul cortile giardino. Nel progetto sono stati considerati anche i laboratori, punto nevralgico e affascinante dell’attività di un artigiano, secondo l’ottica dell’esperienza: nel corso della giornata saranno visitabili con un percorso che dall’idea creativa, al taglio conduce fino alla magia di quei ricami che sono la firma di Loretta Caponi nel mondo, scoprendo il fascino dei dettagli superlativi. La sfida di Loretta Caponi è quella di valorizzare un'autentica tradizione artigianale sottolineandone la preziosa contemporaneità per non arrendersi al conformismo. Basta spostarsi di pochi metri e nella stessa serata, all’Hotel Bernini Palace, sarà possibile indossare i gemelli Krisoviro di Giulia Baccarani sulle camicie di Angelo Inglese durante un esclusivo cocktail party con la pasta trafilata in oro di Raimondo Mendolia. Martedi 8 gennaio, spostandosi “Dilladarno”, nella storico palazzo Frescobaldi di via Santo Spirito 11, Roi du Lac creato nel 2016 da Marco Kinloch e Antea Brugnoni Alliata presenta la nuova collezione uomo autunno inverno 2019, pensata per un viaggio nell’impero Mughal nel subcontinente indiano, visto attraverso gli occhi di un viaggiatore del mondo. Nello stile unico che contraddistingue il marchio, la collezione propone una nuova linea di camicia da bowling, maglie in lana e husky accompagnati da una linea di accessori. Ma ciò che più caratterizza sono le stampe disegnate a mano e un prodotto interamente realizzato in Italia. Per gli appassionati della scarpe da corsa appuntamento imperdibile nello stand di Lumberjack in Fortezza, al Padiglione Monumentale, dove oltre a celebrare il 40 esimo anniversario del brand alla presenza del Country Director Erkan Emre, sarà possibile vedere le novità della collezione FW19.20. Anche in questa edizione di Pitti non poteva mancare l’appuntamento con Riders Magazine, la rivista italiana di lifestyle motorcycle diretta da Roberto Parodi, che dal 2007 racconta i personaggi più influenti del panorama motoristico, la passione e lo stile. Il numero di dicembre/gennaio del magazine è storicamente dedicato ai Riders of The Year, personaggi che si sono distinti, ognuno nel proprio settore – moto, auto, cinema, televisione, musica, arte – per qualità come il coraggio, la capacità di saper rischiare, di mettersi in gioco contro tutto e tutti. Parallelamente con la rivista, il party Riders Night of the Year organizzato mercoledi 9 gennaio nella Chiesetta dei Serragli vuole celebrare la moto dell’anno, la Bmw R 1250 Gs Hp, che sarà la protagonista della serata. Ad animare la notte fiorentina con musica dal vivo e dj set Tommy Goes To Rock di Virgin Radio, partner della serata. Per gli amanti dei profumi maschili un’occasione imperdibile. In occasione del vernissage lunedi 7 gennaio della nuova boutique in via San Niccolò 72/r, il maestro profumiere Sileno Cheloni presenta il suo nuovo brand di profumi preziosi e personalizzati dal nome altisonante: Sangue Blu. E’ una fragranza della linea “parfum parfait” che farà da overture al bespoke della Maison Fiorentina. Inoltre, per la prima volta sarà presentata anche una capsule di abiti e accessori. Un profumiere-esploratore miscela materie prime naturali rare, essenze e fragranze in una sinfonia alchemica del tutto personale e personalizzabile che esegue il “Rituale del Profumiere” con la sua collezione che attinge dagli angoli più remoti del mondo: dalla profumeria Francese a quella Araba e Nord Africana, a quella più Orientale. Martedì 8 gennaio nel confortevole spazio di via delle Belle Donne 16/a sarà possibile ammirare le nuove collezioni Mason’s Uomo. In particolare per l’autunno/inverno 19-20 Mason’s presenta Essenziali, una capsule di pantaloni tinti in capo con trattamenti naturali, realizzati a base di terre, vegetali e minerali, dalla cui miscela si crea una gamma di colori pastellati e tenui con effetto sfumati. A pochi passi, in via Tornabuoni, in occasione di Pitti Uomo 95, l’Istituto Marangoni Firenze, diretto da Diana Marian Murek, presenta un progetto che prevede un nuovo ciclo incontri con ospiti di rilievo, tutti dedicati agli studenti e ai giovanissimi appassionati dei diversi temi trattati. Il prossimo giovedì 10 gennaio dalle 15.00 alle 18.00 sarà presente Federico Barengo, celebre You Tuber che ha reso l’unboxing una rubrica video editoriale di critica di moda e scelta di stile condivisa con milioni di utenti che lo seguono e sostengono a colpi di like. Un vero insider, preferito ai più, con cui si parlerà di quale potrà essere il futuro dell’editoria di moda, che è in continuo divenire, e che ruolo avranno gli You Tuber nel panorama sempre più ibrido della comunicazione contemporanea tutta giocata sul digitale.  E proprio sul digitale sta scommettendo il poliedrico designer/pr fiorentino Tommaso Bencistà Falorni, fondatore del brand Frida, una linea di accessori per cani, che si caratterizzano per accompagnarsi ai gusti del loro padrone, che proprio quest’anno ha avviato una collaborazione con Westwing, il primo shopping club di home decor dedicato alla vendita on line di accessori per la casa.

Commenti
    Tags:
    pitti uomomoda maschile pittimoda uomo pitti
    in evidenza
    Il fatto della settimana Cesare Battisti visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Cesare Battisti visto dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Neve in pianura. Neve a Milano e Torino. Confermato. Ecco quando. Meteo neve

    Neve in pianura. Neve a Milano e Torino. Confermato. Ecco quando. Meteo neve


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan presenta l’innovativo Concept-van NV300

    Nissan presenta l’innovativo Concept-van NV300


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.