A- A+
Costume
Scarpe, boom di dolori da tacchi alti tra le donne

In dieci anni e' piu' che raddoppiato il numero di donne di mezza eta' che soffre di una dolorosa condizione legata all'uso di scarpe con i tacchi alti. Dal 2004 il gentil sesso, con un'eta compresa tra i 40 e i 69 anni, che soffre di neuroma di Morton, e' aumentato del 115 per cento. Questi i dati allarmanti dell'Health and Social Care Information Centre del Regno Unito, riportati dal quotidiano britannico Daily Mail. Il neuroma di Morton e' un disturbo ortopedico che coinvolge uno dei nervi che attraversano il piede. Chi e' affetto da questa condizione sviluppa tessuto fibroso intorno al nervo del piede, provocando dolore. Si stima che le donne siano piu' di dieci volte a rischio rispetto agli uomini. Da qui l'idea che possa esserci un collegamento con le scarpe con i tacchi alti. Andrew Craig, ricercatore ortopedico della Bradford Teaching Hospitals Foundation Trust, ha studiato 40 pazienti con neuroma di Morton. Ebbene, nella maggior parte dei casi e' stato necessario intervenire chirurgicamente. "Sappiamo da molto tempo che la condizione sembra interessare prevalentemente le donne di eta' media, con la speculazione che i tacchi alti possano svolgere un ruolo", ha spiegato Craig. Talvolta la soluzione chirurgica comporta la rimozione completa del nervo compresso, compromettendo la sensibilita' delle dita del piede colpite. Altre opzioni di trattamento comprendono solette speciali e iniezioni di steroidi.

I tacchi alti causano piedi deformati e mal di schiena - Indossare i tacchi regolarmente anche solo per tre anni puo' provocare uno squilibrio dannoso ai piedi. Almeno questo e' quanto emerso da uno studio della Hanseo University in Corea del Sud, pubblicato sull'International Journal of Clinical Practice. I ricercatori hanno esaminato l'effetto delle scarpe con i tacchi alti dai 10 centimetri o piu' su 40 donne che le indossano regolarmente, almeno tre volte a settimana.

In particolare, gli studiosi hanno misurato la forza delle caviglie delle donne e hanno scoperto che due dei 4 muscoli principali diventano dominanti gia' dopo uno o massimo tre anni. "Questi risultati - hanno detto i ricercatori - suggeriscono che, in un primo momento, i tacchi alti possono rinforzare i muscoli della caviglia, ma l'uso prolungato alla fine provoca uno squilibrio muscolare, un fattore predittivo cruciale di infortunio della caviglia". Tra le conseguenze dell'uso prolungato dei "trampoli", gli scienziati hanno annoverato i piedi deformati, mal di schiena e modelli malsani di camminata.

LA POLEMICA RECENTE/ A Cannes la "dittatura" del tacco 12 

Tags:
scarpetacchipiediproblemimuscoli

in vetrina
Grande Fratello Vip 3, Signorini svela la nuova Belen Rodriguez. Gf Vip 3 news

Grande Fratello Vip 3, Signorini svela la nuova Belen Rodriguez. Gf Vip 3 news

i più visti
in evidenza
Del Santo-GF dopo la tragedia? Ecco la risposta di Mediaset

Grande Fratello Vip 3

Del Santo-GF dopo la tragedia?
Ecco la risposta di Mediaset

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Nuova BMW X4, il SAV coupè dal carattere sportivo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.