A- A+
Costume
Tannico, la cantina ideale dell’appassionato di vino sul web

E’ di pochi giorni fa la notizia del nuovo aumento di capitale di 2,5 milioni di euro. Tannico.it, il più grande portale di vini italiani al mondo, si conferma un bel caso di successo imprenditoriale che continua ad attirare investitori.

Apparentemente semplici gli ingredienti: un’idea solida (vendere il vino sul web e spedirlo a casa), l’attitudine pragmatica dei suoi fondatori e un progetto di lungo periodo. Non a caso Tannico, nata nel 2012, è tra le aziende che ha raccolto i maggiori investimenti nel nostro paese e ha attirato attorno a sé energie fresche che stanno a loro agio nella economia digitale. L’attuale consiglio d’amministrazione vede accanto a Marco Magnocavallo, co-findatore e CEO di Tannico, Andrea di Camillo, managing partner del fondo P101, Stefano Saccardi, membro del board di Campari e Matteo de Brabant, fondatore di Jakala e Alkemy. A loro si è appena aggiunto Tommaso Paoli, CEO di Nuo Capital, il nuovo investitore.

Con il recente aumento di capitale Marco Magnocavallo vuole avviare Tannico.biz, il portale dedicato al B2B e finanziare l’apertura del primo WineBar Tannico a Milano. “Abbiamo svecchiato il mondo del vino”, ci racconta accogliendoci nel suo ufficio di Milano calorosamente, ma lontano da ogni retorica sull’“imprenditore al passo coi tempi, perché la rete è il futuro” e senza la iattanza del self-made man che presidia la frontiera.

Il fondatore di Tannico ha slancio ottimistico ma non è ingenuo: ha attraversato le varie fasi del digitale, dai primordi alla bolla, dalla delusione alla ripartenza. Ha cominciato con la classica web agency, ha poi fondato il sito di informazione Blogo, poi un po’ di investimenti per chiarirsi le idee e infine la prontezza di capire prima degli altri che non è solo questione di consumi di vino in crescita: è che sono cambiate le attitudini e le disponibilità dei consumatori.

Perché dice che avete svecchiato il mondo del vino? “Perché l’offerta di vino per anni – ci spiega Magnocavallo - si è accompagnata a drappi e stendardi, sommelier in livrea e un linguaggio da iniziati che hanno tenuto lontano i consumatori, intimorendoli. Con Tannico informarsi, comprare e bere vino è diventato un gesto più semplice, meno carico di connotazioni, e per questo alla portata di più persone. Grazie a noi si amplia e si diffonde la cultura del vino”.

Difficile dargli torto. Ci aveva già pensato Antonio Albanese, in una celebre parodia di un lezioso sommelier, a sottolineare i vezzi e le pose di un approccio al vino enfatico e rituale. Magnocavallo ci fa notare che “sono cambiate le abitudini di ampie fasce di consumatori. Sono in molti ormai che non si limitano a comprare alla bisogna, ma fanno riserva, alimentano cantine piccole o grandi. Su Tannico hanno il vantaggio di poter scegliere con calma, senza la pressione del commesso o di un venditore”.

Tannico ormai non lavora più solo in Italia. Ha già inviato oltre 1 milione di bottiglie nel mondo.  Ha altri piani di espansione all’estero, specie in Asia, ma è già presente in una ventina di Paesi e sta cambiando l’approccio al vino anche dei produttori, che sanno (specie i più piccoli) di avere accesso a una vetrina internazionale senza mediazioni.

Il mondo del vino come vi ha accolto? “Naturalmente c’è chi ci vede come una minaccia, ma devo dire che la gran parte degli operatori hanno capito le opportunità che Tannico apre per tutti. Non a caso vogliamo investire sul cliente business: enoteche, ristoranti, ai quali risolviamo definitivamente il problema della cantina, liberandoli dal filtro di un agente”.

Oggi Tannico conta 13.000 etichette in catalogo, di cui l’80% italiane provenienti da 2.000 cantine, con consegna in 24/48 ore in Italia, in giornata a Milano e in circa 72 ore all’estero. Il fatturato 2017  supera gli 11 milioni di euro (+70% rispetto al 2016), mentre sono 80.000 i clienti registrati in Italia e 6.000 all’estero, con una crescita del 30% delle donne.

Qual è il vostro cliente tipo? “Crescono le donne, e un po’ tutte le categorie sociali. Tipicamente l’acquirente è ancora prevalentemente maschio, adulto tra i 30 e i 60, con reddito medio-alto”. Solo durante il Black Friday sul sito sono arrivati in media 3 ordini al minuto, con bottiglie spedite in oltre 500 comuni in tutta Italia. Risultati analoghi a Natale, quando si sono registrati tra i 2 e gli 8 ordini al minuto.

Magnocavallo riassume così la filosofia di Tannico: "Volevamo creare il 'catalogo dei sogni' di un ideale appassionato di vini”.

Tags:
tannicovino web tannico

in vetrina
Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

i più visti
in evidenza
Quando finisce il caldo anomalo Pronta l'irruzione di aria fredda

Cronache

Quando finisce il caldo anomalo
Pronta l'irruzione di aria fredda

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Groupe PSA si aggiudica il « International Van Of The Year 2019 »

Groupe PSA si aggiudica il « International Van Of The Year 2019 »

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.