A- A+
Costume
Viaggi, i millennial si vantano sui social. La nuova moda? Il “bragtag"
(foto Instagram)
Advertisement

I viaggi diventano la nuova valuta di scambio sui social per i millennial e i "BRAGTAG", ovvero stati e post per vantarsi sui social media (dall'inglese to brag, cioè vantarsi), superano i semplici HASHTAG.

Una nuova ricerca di Hotels.com® Mobile Travel Tracker* ha evidenziato una nuova tendenza dei millennial, ovvero quella di condividere stati e foto dei propri viaggi sui social media per ricevere complimenti da amici, e non, sui social media. Si parla infatti di "travel braggind" e questo nuovo trend è diventato quasi una sorta di "moneta sociale"; un modo per valutare e far valutare la propria influenza e importanza a livello sociale, cercando  così di fare il pieno di complimenti pubblici. Utilizzando gli hashtag per vantarsi delle proprie vacanze in cambio di like, il 14% degli italiani ammette di navigare con i dispositivi mobili per oltre quattro ore al giorno durante un viaggio, spesso più interessato al piccolo schermo che al paesaggio della spiaggia.

Le foto di cibo sono al primo posto (31%) tra i contenuti che i viaggiatori maggiormente attivi sui social più amano condividere dei loro viaggi. Questa categoria di viaggiatori condivide immagini di #foodporn a chi è chi bloccato a casa davanti al solito piatto di pasta, pubblicando prelibatezze succulenti e stravaganti da tutto il mondo. Qualcuno vuole un ragno fritto?

In quanto generazione amante di filtri e selfie-stick, quasi metà degli intervistati (40%) di età compresa tra 18 e 29 anni ammette che in vacanza preferirebbe pubblicare un selfie piuttosto che una foto con i propri cari (37%), magari con l'hashtag #savage. E non solo: più uomini (18%) che donne (10%) hanno ammesso che amano farsi foto mentre si divertono. Tuttavia, esistono ancora alcuni appassionati di natura o cultura che preferirebbero condividere un paesaggio o un luogo di interesse (37%) piuttosto che un selfie (27%).

La nuova ricerca rivela inoltre che quasi un quinto degli italiani (17%) sostiene che non si divertirebbe in vacanza senza il proprio smartphone, mentre uno schiacciante 95% ammette che vorrebbe avere sempre con sé uno smartphone in spiaggia. I viaggiatori sono addirittura più terrorizzati all'idea che il telefono possa scaricarsi (10%) che non di perdere un volo. Il 5% dichiara invece di aver paura di perdere il proprio dispositivo mobile (#FOMMO, Fear Of Missing My Mobile).

La ricerca, commissionata da Hotels.com che presenta il suo secondo report annuale Mobile Travel Tracker, rileva le nuove tendenze nelle modalità d'uso della tecnologia per dispositivi mobili durante i viaggi.

"In Hotels.com sappiamo che quasi un terzo (27%) degli italiani non si godrebbe le vacanze se non avesse il proprio smartphone: d'altronde come potrebbero scattarsi un selfie perfetto o vantarsi con gli amici a casa senza?", afferma Daniel Craig, VP del dipartimento Mobile del marchio Hotels.com. "Il fatto che oltre un quinto dei viaggiatori (23%) rifiuti di prenotare un hotel sprovvisto di Wi-Fi gratuito è un evidente indicatore della volontà di essere sempre connessi. Hotels.com offre tantissime strutture straordinarie dove soggiornare, tutte prenotabili con un semplice clic tramite l'app per dispositivi mobili. Per questo siamo certi che gli amanti dei selfie avranno infinite opportunità di scattare la foto ideale da condividere con l'hashtag #nofilter su Instagram, perfetta per mostrare con orgoglio momenti speciali del loro viaggio". Che si tratti di una Suite Deluxe, di un hotel da sogno o di un piatto da #foodporn, condividere foto o stati con hashtag per vantarsi delle proprie vacanze è ormai parte essenziale di ogni viaggio

- Mi faccio un selfie o no? Ovvio che sì: un viaggiatore italiano su dieci ammette che il primo pensiero appena arrivato in hotel è farsi un selfie da condividere con un hashtag sui social media per vantarsi del proprio viaggio.

- Un Paese di edonisti: l'italiano medio in vacanza trascorre 38 minuti al giorno sui social media, con Facebook (67%), Instagram (28%) e WhatsApp (38%) tra i principali canali scelti per vantarsi con gli amici a casa.

- Una Camera Deluxe con vista Instagrammabile, per favore: l'11% dei viaggiatori sceglie il proprio hotel in base ai post che può pubblicare sui social media per condividere i dettagli del proprio viaggio.
 

Tags:
viaggi socialviaggi instagramviaggi bragtagbragtag che cos'èbragtag viaggiviaggi millennial

in vetrina
Milan-Ibrahimovic, la risposta di Zlatan sarà... AC MILAN NEWS

Milan-Ibrahimovic, la risposta di Zlatan sarà... AC MILAN NEWS

i più visti
in evidenza
Kate Moss, busto a 18 carati Sotheby’s lancia un'asta "d'oro"

Costume

Kate Moss, busto a 18 carati
Sotheby’s lancia un'asta "d'oro"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Formula 1: Vettel verso l’addio alla Ferrari?

Formula 1: Vettel verso l’addio alla Ferrari?

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.