Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Crisi, 4.000 suicidi nel 2015: "Riforme per fermare questo eccidio"

Imprenditori, artigiani, commercianti, padri di famiglia o disoccupati. La crisi non guarda in faccia a nessuno, spingendo sempre più spesso le persone al suicidio

suicidi

Imprenditori, artigiani, commercianti, liberi professionisti, padri di famiglia o disoccupati. La crisi non guarda in faccia a nessuno, spingendo sempre più spesso le persone al suicidio. È questo il triste epilogo dell'Italia che non resiste. Il tutto nel silenzio assoluto delle istituzioni e della magistratura.

I numeri parlano di oltre 4.000 persone che si sono tolte la vita per la crisi economica che ha toccato imprese e famiglie, nel 2015. Un vero e proprio eccidio.

Il presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, rilancia l'allarme e chiede a Renzi "atti concreti per fermare questo drammatico fenomeno, attraverso riforme precise che riguardino il sostegno all'occupazione, la riforma del sistema bancario, la tutela del risparmio, la riforma di equitalia, oltre a precise iniziative per riqualificare la vita nelle città, e al sostegno alle famiglie sempre piu' impoverite. Senza trascurare la lotta all'usura criminale e al racket".


Condividi su

In vetrina

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
Il video più apprezzato

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it