A- A+
Cronache
Alan Kurdi, migranti sbarcano a Malta. Poi in altri 4 paesi. Salvini: "Ottimo"
Foto: LaPresse

MIGRANTI: VIA LIBERA A SBARCO A MALTA DI OLTRE 60 PROFUGHI DELLA ALAN KURDI

Il governo maltese ha autorizzato lo sbarco degli oltre 60 migranti a bordo della nave tedesca Alan Kurdi bloccata da più di una settimana al largo della costa. I profughi saranno trasferiti in Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo, ha precisato il governo a La Valletta. La Alan Kurdi, della ong tedesca Sea Eye, non sarà autorizzata a entrare in porco. A bordo della nave ci sono 64 persone, fra cui 12 donne e un bambino tratti in salvo al largo della costa libica lo scorso tre aprile. 

MIGRANTI: SALVINI SU ALAN KURDI, 'OTTIME NOTIZIE, NESSUNO E' AL DI SOPRA LEGGE'

''Ottime notizie! Come promesso, nessun immigrato a bordo della nave Alan Kurdi arriverà in Italia. Verranno trasferiti in altre nazioni europee, a partire dalla Germania che è il paese di quella ong. E ora anche La Valletta fa benissimo a denunciare la pressione indebita e pericolosa delle Organizzazioni non governative". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini. "La vicenda della Alan Kurdi rafforza la collaborazione tra Italia e Malta contro i trafficanti di esseri umani: non possiamo essere lasciati soli a fronteggiare sbarchi e trafficanti di esseri umani - continua - Ribadiamo, con forza, che le ong non sono al di sopra della legge. Noi e Malta siamo stati i primi a dirlo, e ora se ne accorgono in tutta Europa''. 

MIGRANTI: UE SU ALAN KURDI, BASTA CON SOLUZIONI TAMPONE

La Commissione Europea è "sollevata" per la soluzione trovata che consente di sbarcare i 64 migranti a bordo della nave Alan Kurdi, ma "questo incidente mostra ancora una volta chiaramente che l'Unione Europea non può continuare ad affidarsi a soluzioni ad hoc". Al contrario, "servono soluzioni prevedibili e sostenibili per far sì che gli sbarchi delle persone soccorse in mare possono avvenire sistematicamente e insicurezza in futuro". Lo afferma una portavoce dell'esecutivo comunitario. La Commissione "accoglie con favore la decisione dell'autorità maltese di autorizzare lo sbarco oggi a Malta. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione di Malta, insieme a Francia, Germania, Lussemburgo e Portogallo, sostenuti dagli sforzi diplomatici e dall'intenso coordinamento messo in campo dalla Commissione nell'ultima settimana".

Commenti
    Tags:
    alan kurdimigrantisalvinimaltagermaniafranciaportogallolussemburgo
    in evidenza
    Lady Gaga cade giù dal palco Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    Incidente allo show di Las Vegas

    Lady Gaga cade giù dal palco
    Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4

    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.