A- A+
Cronache
Antimafia, audio Borsellino: scorta di mattina così posso morire di pomeriggio

Antimafia: desecretati atti fino a 2001, anche audio Borsellino

La Commissione parlamentare Antimafia ha stabilito all'unanimita' di desecretare gli atti dei suoi lavori, dal 1963 fino al 2001. Un archivio che e' stato digitalizzato ed e' confluito su un unico sito web all'interno del portale del Parlamento. Tra i primi atti in evidenza gli audio delle deposizioni di Paolo Borsellino di fronte alla Commissione.

"Tutto quello che avviamo oggi e' un ulteriore segnale di democratizzazione del Paese", ha spiegato il presidente della Commissione, il 5 Stelle Nicola Morra, presentando l'iniziativa in Senato. "Abbiamo ascoltato gli audio del 1984, registrati a Palermo, Borsellino gia' ragionava - ha aggiunto - sulle difficolta' di portare avanti un processo con numeri enormi. Non sempre le sue richieste vennero pienamente soddisfatte. Con la sua ironia tipica il magistrato dice 'sono libero di essere ucciso, siamo 4 a dover essere portati ma abbiamo una sola auto blindata'. Questi materiali che possono emotivamente risultare toccanti saranno messi nella disponibilita' di tutti gli italiani". Quindi Morra ha concluso ringraziando "Manfredi Borsellino e tutta la sua famiglia per aver potuto fare questa operazione".

BORSELLINO: L'AUDIO INEDITO, 'SCORTA SOLO DI MATTINA, COSI' MUOIO DI POMERIGGIO'

"Di pomeriggio c'è una sola macchina per quattro magistrati e sistematicamente vado il pomeriggio in ufficio con la mia macchina, ed esco alle 21 o alle 22". Così il giudice Paolo Borsellino davanti alla Commissione antimafia l'anno prima di essere ucciso. A un deputato che gli fa notare che in questo modo riacquista la libertà, replica stizzito: "Che senso ha riacquistare la libertà di mattina per poi essere ucciso la sera". E davanti al deputato che gli parla di "libertà" di andare con la propria auto replica: "La mia libertà la riacquisto ma poi sono libero di essere ucciso la sera...". 

BORSELLINO: L'AUDIO INEDITO, 'IL COMPUTER E' ARRIVATO MA NON FUNZIONA'

"Il computer è finalmente arrivato, purtroppo non sarà operativo se non fra qualche tempo. E' stato messo in un camerino e stiamo aspettando". Così, nell'audizione inedita davanti alla Commissione antimafia, il giudice Paolo Borslelino. "E' un computer della Honeywell - dice - ed è diventato indispensabile perché la mole dei dati contenuti anche in un solo processo è tale che non è più possibile usare i sistemi tradizionali delle rubrichette". 

BORSELLINO: L'AUDIO INEDITO, 'SERVONO STRUMENTI PIU' MODERNI, NON BASTANO RUBRICHE E APPUNTI'

Paolo Borsellino, in una seduta dalla Commissione nazionale antimafia, prima di essere ucciso, denunciò A Palazzo San Macuto la "gravità dei problemi, soprattutto di natura pratica, che dobbiamo affrontare tutti i giorni", "sottolineando soprattutto che con il fenomeno della gestione dei processi di mole incredibile, perché un solo processo è composto da centinaia di volumi e riempie intere stanze, è diventato indispensabile l'uso di attrezzature più moderne di queste rubriche e degli appunti".

Commenti
    Tags:
    antimafiaatti desecretatiborsellino
    in evidenza
    Raffaella Fico, tacchi a spillo ... e lato B da urlo. LE FOTO

    Pedron topless. Gallery delle Vip

    Raffaella Fico, tacchi a spillo
    ... e lato B da urlo. LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

    Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford: svelata la nuova Puma Titanium X

    Ford: svelata la nuova Puma Titanium X


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.