A- A+
Cronache
Attentati Sri Lanka, un jihadista avvertì dell'attacco. Chi erano i 9 kamikaze

Sri Lanka: bilancio morti attentati ora è a quota 359

Continua a salire il bilancio dei morti nei sanguinosi attentati del giorno di Pasqua in Sri Lanka e ora e' a quota 359. Lo hanno reso noto le autorita' locali. Il bilancio precedente era di oltre 320 morti, ma molte persone sono decedute perche' in condizioni disperate. Negli attentati contro chiese e hotel di lusso rivendicati dall'Isis sono rimaste ferite almeno 500 persone.

Sri Lanka: 9 kamikaze, uno con studi in Gb e Australia; 58 arresti

Sono ormai 58 i sospetti arrestati in relazione agli attentati del giorno di Pasqua in Sri Lanka. Lo hanno reso noto le autorita' locali, specificando che i kamikaze sono stati 9 (di cui 8 identificati); uno di loro aveva studiato in Gran Bretagna e poi si era specializzato in Australia e comunque la gran parte aveva legami internazionali avendo vissuto o studiato all'estero. "Riteniamo che uno dei kamikaze abbia studiato nel Regno Unito e in seguito abbia proseguito gli studi in Australia prima di tornare a stabilirsi in SriLanka", ha riferito Ruwan Wijewardene, sottosegretario alla difesa, in un briefing con la stampa, a Colombo. Wijewardene ha confermato che molti dei kamikaze avevano legami internazionali: "Molti di loro sono ben istruiti e provengono dalla classe media o medio-alta, quindi sono finanziariamente abbastanza indipendenti e le loro famiglie stabili dal punto di vista economico e questo e' un dato preoccupante. Alcuni di loro credo avessero studiato in vari altri Paesi, con una laurea, quindi persone abbastanza istruite". Dalle indagini, a cui collabora anche l'Fbi, e' emerso che ci sono due fratelli musulmani tra i kamikaze: erano figli di un ricco commerciante di spezie di Colombo e si sono fatti esplodere in due grandi hotel della capitale, mentre gli ospiti erano in fila per la colazione. I due, le cui identita' non sono ancora state rese note, avevano meno di trent'anni e gestivano una "cellula terroristica familiare".

Sri Lanka, sospetto Isis detenuto in India informò su attacchi

Le informazioni trasmesse dall'intelligence indiana alle autorità dello Sri Lanka prima degli attentati di Pasqua si basavano su quanto emerso dall'interrogatorio di un sospetto membro dello Stato islamico (Isis) arrestato in India. E' quanto riporta oggi la Cnn, affermando che Nuova Delhi "trasmise informazioni insolitamente specifiche nelle settimane e nei giorni precedenti agli attacchi" di domenica scorsa, costati la vita a 321 persone. Un funzionario indiano ha precisato all'emittente americana che il sospetto Isis aveva fornito il nome di un uomo che sosteneva di aver addestrato in Sri Lanka, legato al gruppo estremista locale, National Tawheed Jamath (Ntj), accusato degli attacchi. L'uomo indicato era Zahran Hashim, identificato nel video dei presunti attentatori diffuso oggi dall'agenzia di propaganda Isis, Amaq. Hashim è l'unico a viso scoperto. 

Commenti
    Tags:
    sri lankaattentatokamikaze
    Loading...
    in evidenza
    Sanremo Young va in pensione Cancellato il talent della Clerici

    Rai

    Sanremo Young va in pensione
    Cancellato il talent della Clerici

    i più visti
    in vetrina
    BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip

    BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia

    Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.