A- A+
Cronache

Accade poche volte ma, quando accade , è un evento devastante e drammatico. Stiamo parlando di  quei casi, purtroppo non così rari, in cui un padre, una madre dimenticano il loro piccolo in macchina e lo condannano ad una morte orribile da choc di calore. E’ di poco tempo fa la morte di una bimba ad Arezzo dimenticata dal padre in auto.

Lo stress, la vita a mille, la mancanza di sonno, le preoccupazioni sono alcune delle cause, senza scuse, che possono portare ad un evento così brutale per tutti. 

 

Una App salvavita. Con l'airbag aumentati i rischi

 

Un’inchiesta del prestigioso Washington Post ha segnalato l’aumento dei casi di dimenticanza in auto di bimbi piccoli, una dimenticanza che è aumentata in maniera esponenziale soprattutto da quando le auto sono attrezzate con gli airbag. 

Poiché con l’air bag il seggiolino non può più essere messo a lato del guidatore ( troppo pericoloso) ed allora il bimbo viene posizionato esattamente dietro al sedile di guida . 

E da qui il rischio di dimenticarsi.

Le alte temperature che si creano nell’auto praticamente ‘arrostiscono’ il corpo e ne causano lesioni permanenti e molto spesso la morte. Attacchi di calore o ipotermia arrivano quando la temperatura base del corpo si eleva oltre i 104 gradi Fahrenheit. In questo caso il sistema regolatorio del bambino entra immediatamente in stato di shock. Una temperatura di 107 gradi è fatale.

Una App salvavita. L'inventore è un giovane dominicano

 Ora questo rischio può essere evitato grazie ad una applicazione sviluppata da Josè Miguel de la Rosa Santana, un giovane operatore industriale dominicano, che lavora nella Raffineria Nazionale di petrolio.

 

'L’idea di creare questa applicazione è nata-come racconta De la Rosa- , dopo che nel parcheggio di un supermercato della Capitale Santo Domingo- un bimbo è morto perché dimenticato nell’auto dal genitore'.

'La incredibile drammaticità di questa notizia unita al pensiero del rimorso che un padre o una madre si sarebbero dovuti portare per tutta la vita-spiega Della Rosa- mi ha portato a studiare qualcosa che potesse evitare il ripetersi di un accadimento così brutale’.

 

Baby On Board Safe è il nome dell’applicazione mobile creata nel 2017. 

La App può  essere scaricata da qualsiasi sistema telefonico intelligente, specialmente Android, e funziona con il bluetooth dell’auto, che invia diversi segnali di allerta attraverso il cellulare.

 

Il primo segnale di pericolo nel momento in cui il bambino è stato dimenticato in auto arriva al genitore. 

Se questo segnale non ottiene risposta parte subito un secondo allarme che, questa volta, è indirizzato al numero dell'altro genitore o di un parente.

Baby On Board Safe si completa anche con un corso che dà suggerimenti, soprattutto ai padri che vivono la paternità per la prima volta, per aiutarli a giocare con i loro futuri bebè.

 

 

 

Tags:
repubblica dominicanasalvavitaapp

in evidenza
Macigno sul Grande Fratello Vip L'amara scelta di Mediaset

Ascolti flop

Macigno sul Grande Fratello Vip
L'amara scelta di Mediaset

i più visti
in vetrina
Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.