A- A+
Cronache
Scuola, l'esempio positivo di un'insegnante e un bambino rom

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

LETTERA, CON LODE,  A UNA PROFESSORESSA

Sono un’insegnante elementare in pensione e collaboro con la Comunità di Sant’Egidio per l’inserimento dei bambini rom nella scuola.

La storia del bambino che seguo nello studio e di una sua insegnante fa particolarmente onore a quest’ultima, specialmente in tempi in cui gli insegnanti, come del resto anche i bambini rom, sono spesso bersaglio di critiche negative e di aggressioni anche violente. Il suo giovane alunno è arrivato in Italia dalla Romania quando aveva pochi anni, a causa della povertà viveva in baracca, e la sua storia è molto simile a quella degli altri bambini rom che come lui hanno subito numerosi sgomberi.

Non sappiamo cosa possa accadere nella mente di un bambino svegliato all’alba dal rumore delle ruspe e dai fari abbaglianti, costretto a raccogliere in fretta le sue poche cose e abbandonare la sua precaria abitazione, per andare…dove? (Oggi per fortuna vive in una casa insieme ai genitori e ai fratellini, grazie a Sant’Egidio che li ha accompagnati nel percorso di integrazione lavorativa e sociale)

Sappiamo invece con certezza che, in conseguenza di quanto vissuto, il rendimento scolastico di questi bambini può diventare scarso, l’attenzione incostante e la motivazione allo studio quasi inesistente. Questo è accaduto al nostro piccolo allievo la cui frequentazione nella scuola elementare è stata, nell’ultima parte, un susseguirsi di sconfitte e mortificazioni che lo hanno portato ad avere un’immagine del tutto negativa di se stesso.

La svolta positiva arriva alla Scuola Media di Via dell’Arcadia a Milano, dove incontra una coordinatrice di classe sensibile e preparata, che lo ha aiutato ad avere maggiore fiducia in sé e a credere in quanto stava facendo nella nuova scuola. La conoscenza dell’antica Grecia e in particolare le imprese epiche dell’Iliade e dell’Odissea lo hanno affascinato al punto da voler approfondire gli argomenti anche oltre l’orario scolastico. Un suo tema è stato fatto leggere anche ai genitori.

Ma il grande merito della nuova insegnante è stato quello di aver scoperto in lui un’insolita attitudine al disegno.

Durante l’incontro di fine anno scolastico, presente anche il bambino, questa lodevole insegnante mostra i disegni che conserva nel proprio cellulare, incoraggia e sprona il suo allievo a perseverare in questa abilità e suggerisce a noi e ai genitori di tenere presente, nella futura scelta scolastica, la tendenza artistica del bambino. Il viso del bambino si illumina di fronte a queste parole, in un misto di sorpresa, di gioia e di incredulità.

Franca Fabbri

Tags:
bambino romscuola

in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

i più visti
in vetrina
Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Debutto al Paris Motor Show,la nuova Kia e-Niro

Debutto al Paris Motor Show,la nuova Kia e-Niro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.