A- A+
Cronache
Calderoli condannato a 18 mesi per gli insulti alla Kyenge

Insulti alla Kyenge: Calderoli condannato a 18 mesi

E' stato condannato oggi in primo grado a un anno e sei mesi dal tribunale di Bergamo, che ha riconosciuto l'aggravante razziale, il senatore della Lega Roberto Calderoli, a processo a Bergamo - dove vive - per aver dato dell'orango all'ex ministro del governo Letta Cecile Kyenge, nel luglio 2013 alla festa della Lega Nord di Treviglio. L'ex ministro non si e' costituita parte civile e non sono previsti risarcimenti di natura economica. 

Commenti
    Tags:
    calderolikyenge
    in evidenza
    Federica Pellegrini: lato b da urlo. FOTO

    Sport

    Federica Pellegrini: lato b da urlo. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello 2019, AMBRA OUT. PIOGGIA DI NOMINATION. E MILA... GF 2019 news

    Grande Fratello 2019, AMBRA OUT. PIOGGIA DI NOMINATION. E MILA... GF 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan Micra: ora disponibile anche nell’esclusiva versione GPL

    Nissan Micra: ora disponibile anche nell’esclusiva versione GPL


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.