A- A+
Cronache
Capo della Marina, per la nomina è sfida fra i partiti: 4 profili in corsa

Per il nuovo Capo di stato maggiore della Marina militare si avvicina il momento delle scelte e ci sono quattro ammiragli per una poltrona. Come scrive La Stampa, il 21 giugno, è fissato il cambio delle consegne. E il governo deve decidere. Forse potrà accadere già oggi, al consiglio dei ministri. Gli umori di questi giorni tra premier, vicepremier e ministro della Difesa non aiutano. Tutti i candidati sono ottimi ufficiali. C’è l’ammiraglio Carlo Massagli, classe 1959, consigliere militare del presidente del Consiglio, approdato a palazzo Chigi in epoca Renzi: ha poi collaborato con Gentiloni e ora con Giuseppe Conte. Nella sua lunga carriera, ha comandato diverse navi fino alla portaerei «Giuseppe Garibaldi». Si dice che Massagli sia molto apprezzato dal premier e tra un paio d’anni potrebbe finire in predicato di diventare il prossimo Capo di stato maggiore della Difesa.

C’è poi l’ammiraglio Paolo Treu, classe 1958, primo nella rosa della ministra della Difesa Elisabetta Trenta. Treu, pilota di aereo e di elicottero, con molti comandi prestigiosi in curriculum, è l’attuale Sottocapo di stato maggiore. In altri tempi la designazione da parte di un ministro sarebbe stata sinonimo di promozione. Oggi non è più così.

In subordine, nella rosa del ministro c’è l’ammiraglio Donato Marzano, classe 1956, attuale Comandante in capo della Squadra navale, il più operativo degli ufficiali al vertice della Marina. Nel suo passato spicca la partecipazione a molte missioni all’estero (Libano, Somalia, Golfo Persico, Afghanistan), con la Nato e con lo “United States Central Command” a Tampa, in Florida. C’è anche un alto ufficiale che piacerebbe molto a Matteo Salvini.

Come scrive ancora La Stampa, e pure questa nomina potrebbe segnare il nuovo corso giallo-verde. Si tratta dell’ammiraglio Cavo Dragone, classe 1957, da tre anni alla guida del Comando operativo interforze. È la struttura che sovrintende a tutte le missioni militari all’estero e Dragone ha accumulato una notevole esperienza nel collegamento tra le diverse forze armate. In più il suo curriculum è molto particolare: pilota di elicotteri e di jet, comandante del primo nucleo di aviogetti di Marina, poi comandante del “Giuseppe Garibaldi”; da contrammiraglio è passato a guidare gli incursori, il reparto d’elite della nostra Marina, quindi l’Accademia navale fino al Coi, dov’è ora.

Commenti
    Tags:
    capo della marinanomina capo della marina
    Loading...
    in evidenza
    CLAMOROSO, UNA VIP LASCIATA Post social chiude il fidanzamento

    Grande Fratello Vip 4 news

    CLAMOROSO, UNA VIP LASCIATA
    Post social chiude il fidanzamento

    in vetrina
    CHIARA FERRAGNI SENZA REGGISENO ALLO SPECCHIO. E POI.. I SELFIE DELLA FERRAGNI

    CHIARA FERRAGNI SENZA REGGISENO ALLO SPECCHIO. E POI.. I SELFIE DELLA FERRAGNI


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Grandland X Hybrid4, il primo ibrido di Opel

    Grandland X Hybrid4, il primo ibrido di Opel


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.