A- A+
Cronache
Caso Daisy, la ex (?) grillina Mannoia contro Salvini: "Ministro della paura"

Il caso di Daisy Osauke, l'atleta italiana colpita da un uovo lanciato da un'auto a Torino, ultima di varie aggressioni (di cui una finita tragicamente ad Aprilia) a persone di colore, ha fatto gridare all'emergenza razzismo nel nostro Paese.

Fra le voci indignate che si sono levate per denunciare la deriva xenofoba, c'è anche quella di Fiorella Mannoia  che in un tweet ha tuonato: "Ma che 'razza' di gente siete? Il lavoro del 'ministro della paura' sta dando i suoi frutti, ci si è messo d’impegno, giorno dopo giorno. Complimenti! Ora sarà soddisfatto".

L'allusione feroce è lampante: l'artista si riferisce a Matteo Salvini. Certo, la Mannoia ha tutto il diritto di scagliarsi contro chi ritiene più opportuno, ma nessuno si è dimenticato quanto in questi anni abbia fatto da supporter entusiasta al Movimento 5 Stelle e in primis a Luigi Di Maio, che in un post accorato di qualche anno fa definiva il suo "Presidente del Consiglio". 

L'avevamo già scritto nell'articolo twittato dallo stesso Salvini qualche giorno fa, nello scalpore generale per quel "Tanti nemici, tanto onore" con il quale l'aveva corredato. I fino a ieri(?) sostenitori del m5s, i "grillini ad honorem" come la stessa Mannoia insomma, scaricano tutto l'arsenale di contumelie contro il Ministro dell'Interno, ma preferiscono glissare silenti sul presidente Conte e su Luigi Di Maio (che di Salvini è l'omologo vicepremier).

Vorremmo ricordare loro che l'attuale capo dell'esecutivo è Giuseppe Conte, del m5s, ed è lui in ultima analisi il responsabile delle politiche governative, anche di quelle di Matteo Salvini. Quanto a Di Maio, non ci risulta che si sia smarcato dal suo omologo: anzi, lo ha sostenuto dichiarando che non esiste emergenza razzismo e che quelli di coloro che temono l'escalation razzista sono tutti strumentali attacchi a Salvini.

Dalla Mannoia, tuttavia, non si legge un solo rigo né si ode un flebile fiato di voce sul fatto di essere stata una groupie accanita dei grillini fino a pochissimo tempo fa. A conferma della nostra tesi, secondo la quale la Sinistra che si scaglia contro il vicepremier leghista e che per anni ha sostenuto il m5s ora alleato del Carroccio risulta poco credibile e autrice di attacchi scomposti; attacchi che, salvando i grillini da una parte e ingiuriando Salvini dall'altra, finiscono soltanto per giovare a quest'ultimo mediaticamente e nei consensi. 

Abbiano dunque il coraggio di prendere posizioni contro i loro beniamini che tanto hanno sostenuto o tacciano, facendo miglior figura. 

Intanto, Matteo Salvini ha risposto ironicamente al tweet della Mannoia: "Fiorella, pensa al cielo d'Irlanda e canta che ti passa". 

 

 

Tags:
daisy osakueuovarazzismoemergenza razzismofiorella mannoiamatteo salviniministro della pauramannoia luigi di maio è il mio presidente del consigliotanti nemici tanto onorebenito mussolini
in evidenza
Prada, addio a pellicce animali Via dalle passerelle dal 2020

Costume

Prada, addio a pellicce animali
Via dalle passerelle dal 2020

i più visti
in vetrina
GRANDE FRATELLO 2019, FRANCESCA DE ANDRE' E GENNARO: LITE. Gf 2019 news

GRANDE FRATELLO 2019, FRANCESCA DE ANDRE' E GENNARO: LITE. Gf 2019 news


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel svela la sesta generazione della Corsa, anche in versione elettrica

Opel svela la sesta generazione della Corsa, anche in versione elettrica


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.