A- A+
Cronache
Ruby Ter,Polanco cambia versione: mia posizione non diversa da quella di Fadil

"Può darsi, magari la mia posizione non è diversa dalla sua", replica a chi gli chiede se la sua versione potrebbe essere diversa rispetto alle parole rese nel processo Ruby bis. "Cerco di essere pulita con me stessa, sono cresciuta. Sono una donna ora e credo che dire la verità ne guadagno in serenità per me e la mia famiglia", dice la Polanco che si dice "dispiaciuta" per la condanna in via definitiva di Emilio Fede e diNicole Minetti.

"Imane non la conoscevo ci siamo viste a gennaio in tribunale, mi ha sorriso, non voleva farsi chiamare Olgettina, mi è dispiaciuto tanto perché trovo una cosa assurda quello che le è successo. Io mi sono fatta tante idee, l'ho vista che stava bene qui, era molto bella e dopo pochi giorni era morta", dice a margine di un'udienza del processo.

Una morte "strana, che mi ha fatto stare male, mi ha fatto venire l'ansia sapere che è morta così da un giorno all'altro. Non la conoscevo, ma mi dispiace tanto e spero che trovino la causa della sua morte, cosa è successo, perché è importante. Non ho mai detto che sono stata minacciata da una persona. Bisogna indagare per capire cosa è successo, che questa storia non finisca nel dimenticatoio", conclude la Polanco.

"Quello che dovrò dire lo dirò al tribunale, ho cambiato vita, ho deciso di dire le cose come stanno, di dire la verità, voglio avere una vita nuova".

Così Marysthell Polanco interviene a margine dell'udienza che la vede imputata, tra gli altri, con Silvio Berlusconi ed altre ex olgettine. "Io ho deciso di dire le cose come stanno, una decisione che prendi dopo che hai tre figli, dopo che passano gli anni e hai una vita diversa", spiega ai cronisti che le chiedono del processo e della morte misteriosa di Imane Fadil, testimone chiave delle 'cen eeleganti' ad Arcore.

"Dopo quello che è successo puoi pensare mille cose, puoi avere gli incubi, ma non ho mai detto che è stato Putin e che soprattutto sono stata minacciata da qualcuno".

Marysthell Polanco, imputata nel processo Ruby ter, annuncia querele contro IlFatto quotidiano in merito ad alcune dichiarazioni sulla morte di Imane Fadil, testimone chiave dei processi Ruby contro Silvio Berlusconi, deceduta per cause ancora da accertare lo scorso 1 marzo.

 

Commenti
    Tags:
    imane fadilimane fadil autopsiaimane fadil avvelenataimane fadil berlusconiimane fadil polancopolancoruby terruby berlusconi
    in evidenza
    Fabio Fognini trionfa a Montecarlo "Dedico la vittoria a mia mamma"

    Tennis

    Fabio Fognini trionfa a Montecarlo
    "Dedico la vittoria a mia mamma"

    i più visti
    in vetrina
    Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"

    Georgina: "Io e Cristiano Ronaldo? Basta uno sguardo e ci capiamo"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Camp Jeep 2019: debutto europeo per la Gladiator

    Camp Jeep 2019: debutto europeo per la Gladiator


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.