A- A+
Cronache
Clima, allarme Enea: 7 nuove aree costiere a rischio inondazione

Negli ultimi 200 anni il livello mediodegli oceani è aumentato a ritmi più rapidi rispetto agli ultimi 3milaanni, con un'accelerazione allarmante pari a 3,4 mm l'anno anno solonegli ultimi due decenni. Senza un drastico cambio di rotta nelleemissioni dei gas a effetto serra, l'aumento atteso del livello delmare entro il 2100 modificherà irreversibilmente la morfologia attualedel territorio italiano, con una previsione di allagamento fino a5.500 kmq di pianura costiera. A lanciare l'allarme è l'Enea che haindividuato sette nuove aree costiere italiane a rischio inondazioneper l'innalzamento del Mar Mediterraneo.

Nell'Italia continentale sono state individuate quattro località,tutte sul versante adriatico: tre in Abruzzo (Pescara, Martinsicuro inprovincia di Teramo e Fossacesia in provincia di Chieti) e una inPuglia (Lesina in provincia di Foggia) con previsione di arretramentodelle spiagge e delle aree agricole. Le altre tre zone individuatesono tutte sulle isole con differenti estensioni a rischio: dai 6 kmqdi perdita di territorio a Granelli (Siracusa), ai circa 2 kmq diValledoria (Sassari), fino a qualche centinaio di mq a Marina di Camposull'Isola d'Elba (Livorno).La mappatura delle sette nuove aree costiere italiane arischio inondazione va ad aggiungersi a quelle già individuatedall'Enea nell'area costiera dell'alto Adriatico compresa tra Trieste,Venezia e Ravenna, nel golfo di Taranto e nelle piane di Oristano eCagliari. Ma altri tratti di costa a rischio sono stati rilevati inToscana (Versilia), nel Lazio (Fiumicino, Fondi e altre zone dell'Agropontino), in Campania (piane del Sele e del Volturno) e in Sicilia(aree costiere di Catania e delle isole Eolie).

Finora, le proiezioni di aumento del livello del mare si sono basatesu dati dell'Ipcc (Intergovernmental Panel on Climate Change, lamaggiore istituzione mondiale per il clima) che stimano l'innalzamentoglobale delle acque marine fino a quasi 1 metro al 2100. "Ma questidati difettano di dettagli regionali - dice il climatologo GianmariaSannino, responsabile del laboratorio di Modellistica climatica eimpatti dell'Enea - per colmare questa lacuna stiamo realizzando unmodello unico al mondo".

 Il modello combina diversi fattori, come la fusione deighiacci terrestri, principalmente da Groenlandia e Antartide,l'espansione termica dei mari e degli oceani per l'innalzamento dellatemperatura del Pianeta, l'intensificarsi di fenomeni meteorologiciestremi e dalle maree, ma anche l'isostasia e i movimenti tettoniciverticali che caratterizzano l'Italia.

Il Mediterraneo, spiega Sannino, "ha caratteristiche del tuttoparticolari: prima di tutto assomiglia più a un lago che a un mare, inquanto bacino semichiuso 'alimentato' principalmente dall'OceanoAtlantico, attraverso le Stretto di Gibilterra, ma anche dal Mar Neroattraverso lo Stretto dei Dardanelli. Questo travaso di acque avvieneperché l'Atlantico è più alto di 20 cm e il Mar Nero di 50 cm rispettoal Mediterraneo, il cui livello è comunque stimato in crescita neiprossimi anni per l'aumento delle temperature''.

Queste nuove mappe di rischio allagamento sono statepresentate in anteprima oggi a Roma durante il vertice organizzatodall'Enea su cambiamenti climatici e variazione del livello delMediterraneo che riunisce fino a domani, per la prima volta in Italia,esperti italiani di organizzazioni nazionali e internazionali, tra lequali ministero dell'Ambiente, Mit di Boston, Cnr, Ispra, Ingv, Cmcc -Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, oltre che Enea.

Un summit operativo che vede al centro la presentazione di un nuovomodello climatico, su cui i ricercatori dell'Enea, in collaborazionecon il Mit di Boston e la comunità scientifica italiana, stannolavorando grazie al supporto del supercalcolatore Cresco6 dell'Enea,che integra dati oceanografici, geologici e geofisici per previsionidi innalzamento del livello del Mediterraneo molto dettagliate e abreve termine.

Tags:
eneaaree a rischio inondazionepescaramartinsicurofossacesialesinagranellavalledoriamarina di campo

in evidenza
Carlotta Maggiorana è Miss Italia Dal film con Brad Pitt alla corona

Spettacoli

Carlotta Maggiorana è Miss Italia
Dal film con Brad Pitt alla corona

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.