A- A+
Cronache
Crollo Genova, venti indagati. C'è anche società Autostrade
LaPresse

L'inchiesta sul crollo del ponte Morandi di Genova e la relativa strage dei 43 innocenti vede i suoi primi indagati effettivi.

Le indagini del Primo Gruppo della Guardia di Finanza del colonnello Ivan Bixio, coordinate dai pubblici ministeri Massimo Terrile e Walter Cotugno, assieme al procuratore aggiunto Paolo D'Ovidio e al procuratore capo Francesco Cozzi, sono giunte all'attesissima svolta. 

Fonti vicine alla procura di Genova, prefigurando i reati di disastro colposo, attentato alla sicurezza dei trasporti e omicidio colposo plurimo, danno per imminente l'iscrizione nel registro degli indagati di venti persone, tra esponenti di Autostrade per l'Italia, del Provveditorato alle opere pubbliche di Liguria, Piemonte e Valle d'Aosta e del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti

Quest'ultima voce ha fatto drizzare le orecchie agli osservatori politici, che hanno immediatamente pensato a possibili avvisi di garanzia inviati a personaggi illustri delle istituzioni. Ora si attendono solo nomi e cognomi. 

Quanto alle società Autostrade e Spea Engineering, esse sono indagate per omicidio colposo aggravato dal mancato rispetto della normativa anti infortunistica. 

All'uscita dagli uffici del palazzo di giustizia, il procuratore Francesco Cozzi ha precisato che gli indagati sono accusati, a vario titolo, di disastro colposo, omicidio colposo stradale plurimo e omicidio colposo plurimo aggravato dal mancato rispetto della normativa anti-infortunistica. La societa' autostradale, invece, sarebbe indagata solo per omicidio colposo plurimo aggravato dal mancato rispetto della normativa anti-infortunistica.

'La procura, conferma Cozzi , ha iscritto nel registro 'venti persone'. Quanto ai singoli indagati 'non mi chiedete i nomi di nessuno - ribatte ai giornalisti - perche' non ve li diro''. Poi c'e' Autostrade per l'Italia, che il procuratore non cita mai esplicitamente: 'L'iscrizione avviene anche nei confronti di una societa', c'e' un'ipotesi di iscrizione per violazione delle legge 231' - la legge sulla responsabilita' amministrativa - 'quindi e' ricollegata all'unico reato che puo' essere presupposto dalla 231, tra quelli per i quali c'e' l'iscrizione, che e' omicidio colposo con violazione delle norme sulla sicurezza del lavoro'.

A breve, aggiunge il procuratore, ci sara' l'incidente probatorio: 'Si', procedera' con richiesta di incidente probatorio'. Ma la lista di indagati potrebbe anche allungarsi: 'Al momento' la lista 'e' questa, qualora emergessero ulteriori profili dalla prosecuzione delle indagini verra' valutato, anche incorso di incidente probatorio'.

 

Commenti
    Tags:
    crollo ponte morandigenovaindagatiautostrade per l'italiaministero delle infrastrutture e trasportibenettondanilo toninelli

    in evidenza
    Silvia Provvedi va giù duro "Fabrizio Corona? E' un uomo..."

    Gossip

    Silvia Provvedi va giù duro
    "Fabrizio Corona? E' un uomo..."

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 3, GIULIA SALEMI A FRANCESCO MONTE: "ERO INNAMORATA DI TE..." Gf Vip 3 news

    Grande Fratello Vip 3, GIULIA SALEMI A FRANCESCO MONTE: "ERO INNAMORATA DI TE..." Gf Vip 3 news

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    DS 7 crossback E-Tense 4x4, il lusso diventa elettrico

    DS 7 crossback E-Tense 4x4, il lusso diventa elettrico

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.