A- A+
Cronache
Farnesina, rapiti due italiani (e un canadese) in Libia

Farnesina, rapiti due italiani in Libia

Rapiti due italiani in Libia (e un canadese). I due italiani sono stati sequestrati insieme con un cittadino canadese nella citta' libica di Ghat, nella regione meridionale del Fezzan, a pochi chilometri dal confine con l'Algeria. Secondo quanto riferisce il sito libico "el Wehda", i tre sarebbero operai di una azienda italiana, la Conicos, che ha condotto i lavori di manutenzione della pista dell'aeroporto della citta' di Ghat. Il rapimento e' stato confermato dal ministero degli Esteri libico. Il funzionario locale Qumani Mohammad Saleh ha riferito che al momento non e' ancora chiara l'identita' del gruppo che ha eseguito il sequestro ne' la localita' in cui sarebbero stati nascosti i tre operai. Finora non e' arrivata alcuna rivendicazione. La regione del Fezzan e' amministrata dal governo di accordo nazionale di Tripoli riconosciuto dalla comunita' internazionale.

Gli operai rapiti nell'area di Ghat, in Libia, sarebbero stati sequestrati dopo che l'auto sulla quale viaggiavano era stato bloccata da uomini armati non identificati. I due italiani e il canadese erano in viaggio verso la loro sede situata a Bir Tahala, a nord del centro abitato di Ghat, nella provincia meridionale del Fezzan. Lo riferisce il sito "Libya Akhbar". Secondo le prime indiscrezioni insieme a due cittadini italiani e al canadese sarebbe stato sequestrato anche l'autista residente nella citta' Ghat.

L'azienda Conicos, dove gli operai italiani lavorano, ha sede a Mondovi' in provincia di Cuneo ed e' attiva da diversi anni in Libia. Nel Paese ha tre sedi: Tripoli, Bengasi e Ghat. Il sindaco della citta' di Ghat, Qumani Mohammad Saleh, ha riferito che al momento non e' ancora chiaro il gruppo che ha eseguito il sequestro ne' la localita' in cui sarebbero stati nascosti i tre operai. Saleh ha chiarito che sono in corso le operazioni per conoscere il gruppo autore del rapimento. Al momento il sequestro non e' stato rivendicato da alcun movimento o gruppo terroristico attivo nella zona. La regione del Fezzan e' amministrata dal governo di accordo nazionale di Tripoli riconosciuto dalla comunita' internazionale.


Procura Roma indaga su sequestro dei 2 italiani


Sara' la procura di Roma ad indagare sul sequestro dei due italiani in Libia, portati via da uomini armati mentre erano con un operaio di nazionalita' canadese, anche questo rapito. A piazzale Clodio si attende una prima informativa dei carabinieri del Ros per ricostruire la vicenda.

Tags:
italiani rapitiitaliani rapiti libiafarnesinafarnesina italiani rapiti

in vetrina
Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

Lavazza, Crozza canta e balla in Paradiso per Natale. FOTO e VIDEO

i più visti
in evidenza
Oldani, lo chef sbarca su Rai 1 Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Spettacoli

Oldani, lo chef sbarca su Rai 1
Ecco 'Alle Origini della Bontà'

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

La 124 Abarth protagonista nel nuovo video clip di Sting e Shaggy

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.