A- A+
Cronache
Genova ponte crollato, ne cadono 20 l'anno. E centinaia sono a rischio. Mappa

Ponte crollato a Genova: da nord a sud, tanti i ponti crollati in Italia

Quello di a Genova è il più tragico incidente di sempre causato dal crollo di un ponte. Ma è solo l'ultimo e più eclatante di una serie infinita di casi, molti passati sotto silenzio. Sono infatti diversi i cavalcavia che negli ultimi anni hanno ceduto, alcuni dei quali provocando diverse vittime e feriti. Sempre difficile poi l'accertamento delle responsabilita' con inchieste che durano anni.

Ponti crollati in Italia, ecco tutti i casi più recenti

- Autostrada A14: il 9 marzo 2017 frana un ponte vicino ad Ancona, nel tratto marchigiano dell'autostrada A14 Adriatica. Muore una coppia di coniugi che viaggiava a bordo di una Nissan Qashqai travolta dall'infrastruttura che era in corso di ristrutturazione. Due persone rimangano ferite.

- Milano - Lecco: alle 17,23 del 28 ottobre 2016 collassa un cavalcavia sulla provinciale 49 Molteno

- Oggiono al passaggio di un Tir di oltre 108 tonnellate (che la Procura accertera' di essere di peso regolare) all'altezza del km 41 della superstrada Milano

- Lecco. Muore un uomo di 68 anni e si contano 4 feriti. Poche ore prima era stata segnalata la presenza di calcinacci ai piedi del ponte. 

- Carasco: nella notte tra il 21 e il 22 ottobre 2013 crolla un ponte a Carasco, paese nell'entroterra ligure, provocando la morte di due persone precipitate con l'auto nel torrente Sturia. 

- Tramonti di Sopra (Friuli Venezia Giulia): il 15 dicembre 2004 cede un ponte sul torrente Vielia a Tramonti di Sopra, in provincia di Pordenone, durante il collaudo. Un autista rimane ferito in modo non grave. 

- Ravanusa - Licata: il 7 luglio 2014 quattro persone rimangono ferite nel crollo di un tratto del viadotto Lauricella lungo la stradale 626 tra Ravanusa e Licata, in provincia di Agrigento. Il viadotto viene riaperto nel marzo 2018.

- Alluvione in Sardegna: il 18 novembre 2013 durante l'alluvione che si abbatte sulla Sardegna cede un ponte sulla provinciale Oliena

- Dorgali. Muore un agente di polizia, tre suoi colleghi restano feriti. La loro vettura stava scortando un'ambulanza. 

Allarme ponti in Italia, a centinaia sono a rischio crollo

Ma il problema è generale e sono anche tanti i ponti che in Italia rischiano di crollare. Il Consiglio nazionale delle ricerche avverte: “La sequenza di crolli di infrastrutture stradali italiane sta assumendo, da alcuni anni, un carattere di preoccupante regolarità – si legge in una nota dell’Istituto di tecnologia delle costruzioni (Itc) – L’elemento in comune è l’età (media) delle opere: gran parte delle infrastrutture viarie italiane (i ponti stradali) ha superato i 50 anni di età, che corrispondono alla vita utile associabile alle opere in calcestruzzo armato realizzate con le tecnologie disponibili nel secondo dopoguerra (anni ’50 e ’60). In pratica, decine di migliaia di ponti in Italia hanno superato, oggi, la durata di vita per la quale sono stati progettati e costruiti. In moltissimi casi – proseguono gli esperti – i costi prevedibili per la manutenzione straordinaria che sarebbe necessaria a questi ponti superano quelli associabili alla demolizione e ricostruzione: le cifre necessarie per l’ammodernamento dei ponti stradali in Italia sarebbero espresse in decine di miliardi di euro. Per evitare tragedie come quella accaduta stamattina sarebbe indispensabile una sorta di “piano Marshall” per le infrastrutture stradali italiane, basato su una sostituzione di gran parte dei ponti italiani con nuove opere caratterizzate da una vita utile di 100 anni”.

Centinaia di ponti a rischio crollo. Ecco dove sono. Mappa

Non esiste una mappatura precisa dei ponti a rischio crollo in Italia. Ma ci sono alcuni allarmi lanciati su zone o ponti in particolare in una mappa fatta di centinaia di opere a rischio. Per esempio alcuni esperti hanno timori sul ponte Bisantis di Catanzaro, costruito negli anni '60 sempre dal progettista Morandi, quello del ponte crollato a Genova. Occhi aperti su diversi ponti che si trovano sui viadotti dell'A24 che nel corso degli anni hanno subito tantissime scosse telluriche come Della Noce, Cannuccette  e Santo Stefano, nei pressi di Castel Madama; Pietrasecca a Carsoli; Pie’ di Pago III e Fiume Salto, vicino Torano; Valle Orsara e il viadotto Fornaca tra Lucoli e L’Aquila. Proprio negli scorsi giorni si è invece parlato di almeno quattro cavalcavia pericolosi sulla Milano-Meda: ponte 14 e ponte 12 all’altezza di Cesano Maderno; il 10 a Bovisio Masciago e lo svincolo 26, ma solo uno, il 10, è chiuso al traffico. 

Tags:
genova ponte crollatocrollo ponte genovamappa ponti a rischiogenova

in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

i più visti
in vetrina
Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Scandola d’Amore si aggiudicano il 25° Rally Adriatico

Scandola d’Amore si aggiudicano il 25° Rally Adriatico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.