A- A+
Cronache
Gladio, un libro svela tutti i misteri della struttura segreta del Sismi

 

L’estate culturale parte all’insegna di Gladio, la struttura segreta facente parte della 7° divisione del Sismi (il nostro precedente Servizio segreto militare) che ha operato per quarant’anni nell’arco di quasi tutta la Prima Repubblica. Le novità sono molte in questa pubblicazione, se non fosse anche per l’intenso faccia a faccia tra l’ex Comandante in capo e Mirko Crocoli (l’autore) che, nel finale, arricchisce di grande interesse l’intero saggio. 400 pagine di cronistoria dettagliata per poi dar spazio ad alcune testimonianze molto sentite e particolarmente attente.

Toni Capuozzo, il noto conduttore Mediaset, si slancia in una frase in quarta di copertina altamente significativa: “Questo è qualcosa di più di un’accademica ricerca storica: è un lavoro “spregiudicato”, che si attiene ai fatti e rimette in ordine contesti, ruoli, scelte, motivazioni di tante persone, e di un’organizzazione, Gladio. Con un solo “difetto”, anagrafico: arriva troppo tardi per restituire un po’ di verità e di onore a molti di loro.” La pugliese Gemma Favia ha curato l’introduzione, Gian Marco Chiocci, direttore de “Il Tempo” la prefazione, mentre all’interno ci sono capitoli con interventi ed interviste a personaggi che la nostra storia recente (Gladio compresa) non solo l’hanno solo vissuta in prima persona ma anche in prima linea. Tanto per citarne uno, il Generale dei CC Antonio Federico Cornacchia, che nei 55 giorni del sequestro Moro era a capo del reparto operativo della capitale. Interessante anche l’intervento del piemontese Giorgio Mathieu, uno dei pochi “capo-rete Gladio” che era attivo insieme alla consorte e la signorina Silvia Urbani, colei che ha spiegato e raccontato nel dettaglio i “bizzarri” e “scrupolosi” rapporti personali tra l’autore e l’ex Capo di Stato Maggiore del Sismi. Nel finale, un “Col Moschin” tramite il suo breve intervento ha analizzato con enfasi l’intero “quadro” facendo un azzardato ma avvincente parallelismo tra la “vecchia scuola” e l’Italia di oggi. Lo storico triestino Franco Tauceri e un anonimo “personaggio” orbitante nel complesso emisfero dell’Intelligence nostrana chiudono un cerchio a dir poco emozionante e di grande respiro storico.

Nel 1990, l’anno dei mondiali italiani di Toto’ Schillaci, Giulio Andreotti (all’epoca Premier) decise di svelare il segreto NATO di fronte al parlamento donando, anzi, sarebbe meglio dire, servendo su un piatto d’argento, all’opinione pubblico un “succulento” boccone poi divenuto vero e proprio scandalo che ha coinvolto e travolto gran parte del comparto dei nostri Servizi segreti.

Per fare maggiore chiarezza e dare una logica definitiva a questa incredibile vicenda la ricca pubblicazione riporta, in vari punti, parti e spezzoni della Commissione Stragi, della relazione del “divo” Giulio, del documento segreto dello Stato Maggiore della Difesa datato 1959, del Sifar, del Copaco e di altro materiale ora desecretata ma che entra a pieno titolo nell’Operazione Gladio. Non mancano i sospetti e le accuse ma ovviamente Inzerilli si è speso molto per demolire ogni macchia che ha sporcato i vertici militari, l’intelligence tutta, i 622 gladiatori civili e l’organizzazione voluta fortemente dagli alleati in chiara e concreta chiave antisovietica e non anticomunista. Erano le Stay-behind nets, gruppi espertissimi ed addestratissimi di cui tanto si è parlato e che oggi, con questo libro, tornano prepotentemente alla ribalta ….con la speranza che luce venga finalmente fatta!

Gli incontri e le presentazioni proseguiranno oltre che a Roma anche in Puglia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e in Sicilia.

Dal testo: “Gli innocenti pagarono un prezzo altissimo e i veri colpevoli della famosa “guerra non ortodossa” non vennero mai scoperti. Per molti, soprattutto per i personaggi coinvolti, la luce su Gladio mise in ombra altre organizzazioni paramilitari di dubbia moralità; i Nuclei per la Difesa dello Stato, l’Anello o altro di cui poco si parla e che riposa placidamente nei “tipici” silenzi dei palazzi romani”.

Il libro è disponibile presso la A.Car. edizioni di Milano www.edizioniacar.com al link: http://www.edizioniacar.com/scheda-libro/mirko-crocoli/nome-in-codice-gladio-9788864901732-446325.html …e successivamente in tutti i piu’ importanti siti tematici e in libreria.

 

9788864901732 (2)
quarta di copertna
 
Tags:
gladiolibro gladio
Loading...
in vetrina
Neymar gol: ecco la sensualissima Noa Saez. E il ritorno a Barcellona...

Neymar gol: ecco la sensualissima Noa Saez. E il ritorno a Barcellona...

i più visti
in evidenza
Anna Falchi, scollatura vertiginosa Cecilia, selfie senza reggiseno

TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

Anna Falchi, scollatura vertiginosa
Cecilia, selfie senza reggiseno


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
WRC, Citroen Racing chiude sul podio il mondiale 2019

WRC, Citroen Racing chiude sul podio il mondiale 2019


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.