A- A+
Cronache
Gomorra 3, non solo fiction: il ruolo delle donne nei clan della camorra

CAMORRA, TUTTE LE DONNE AL VERTICE

Non è solo materia da fiction e da "Gomorra". Le donne ai vertici di camorra non sono una novita'. Diversamente dalla mafia, i clan napoletani hanno sempre riservato un posto di vertice alla componente femminile della famiglia, ma il loro ruolo e' cambiato nel tempo. Lo indicano non solo i racconti dei pentiti ma soprattutto i reati contestati in occasione di arresti di molte di loro. Cosi', se Rosetta Cutolo era consigliera e postino degli ordini del boss Raffaele dal carcere, un contributo molto piu' consistente all'interno dell'organizzazione lo ha portato Anna Mazza, conosciuta come vedova nera, moglie del capo clan di Afragola Gennaro Moccia poi deceduto, uno dei gruppi militarmente piu' potenti del napoletano.

La donna ha governato anche i gruppi di fuoco della cosca, e incrementato le estorsioni e le attivita' della famiglia, inventandosi persino la dissociazione, una sorta di pentimento a meta' perche' gli affiliati vedessero riconosciuto qualche sconto di pena ma non uscissero dal clan. Vera manager e' stata, ed e' tuttora, Maria Licciardi, figlia del boss Gennaro detto 'a scigna, sorella di Pietro e Vincenzo, che ha retto il clan piu' potente di Napoli, componente di punta della Alleanza di Secondigliano, espandendone gli affari anche leciti, scontando un lungo periodo di detenzione, e tornando al comando del gruppo.

Non solo gli affari curano le donne della camorra, ma anche i rapporti tra clan; un'incombenza non facile, dato l'alto grado di polverizzazione che da sempre ha distinto la criminalita' organizzata Campana, le sue forti tensioni e il rapido disfarsi di alleanze tra famiglie. In questo senso, emblematica la figura di Rosaria Pagano, la donna che ha messo ordine dopo tre faide nell'area Nord di Napoli, quelle di Scampia, una pace raggiunta dividendo finalmente l'impero della gestione delle piazze di spaccio della droga fra cio' che rimane dei Di Lauro e loro alleati recenti, gli Amato-Pagano, di cui lei al vertice da diverso tempo come figlia e moglie di boss, e altri gruppi non meno importanti.

Nella camorra Casalese, e in quella casertana che ha un organigramma piu' simile a quella della mafia siciliana, le donne al potere sono poche, e in questo senso ben ne rappresenta il ruolo l'indagine che ha portato agli arresti oggi della sorella e delle cognate del boss Michele Zagaria. A loro, infatti, viene contestata la ricettazione, l'aver gestito cioe' il denaro sporco dei clan, sorvegliando la cassa e i flussi di denaro destinati alle 'mesate' delle famiglie degli affiliati. Un compito piu' tradizionale dunque, rispetto ad esempio alla partecipazione diretta alle minacce per le estorsioni, all'usura, al controllo del traffico dello spaccio di droga e in qualche caso anche alle responsabilita' in omicidi contestate ad altre donne di cosche napoletane.

Tags:
gomorra 3camorrafiction
Loading...
in vetrina
WANDA NARA, CHE SCOLLATURA. GIULIA DE LELLIS TOPLESS E... Le foto delle Vip

WANDA NARA, CHE SCOLLATURA. GIULIA DE LELLIS TOPLESS E... Le foto delle Vip

i più visti
in evidenza
FRANCESCA MANZINI, CHE LEZIONE NUDA CONTRO IL BODYSHAMING

Le foto e post dell'imitatrice

FRANCESCA MANZINI, CHE LEZIONE
NUDA CONTRO IL BODYSHAMING


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Quando le Ruote da Sogno diventano eco-sostenibili

Quando le Ruote da Sogno diventano eco-sostenibili


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.