A- A+
Cronache

L'Italia deve rispondere per la prima volta nella sua storia ad una denuncia causata da un ISDS, l'arbitrato internazionale tra investitori e Stati, oggi al centro delle polemiche per il suo possibile inserimento nel TTIP, il Trattato Transatlantico tra Unione Europea e Stati Uniti.
A confermarlo è l'ICSID, il Centro Internazionale di Risoluzione delle Dispute (legato alla Banca Mondiale) che chiarisce come tre investitori di energie rinnovabili (il belga Blusun S.A., il francese Jean-Pierre Lecorcier e il tedesco Michael Stein) abbiano denunciato la Repubblica italiana per la revisione del sistema incentivante sull'energia fotovoltaica. La possibilità di adire all'arbitrato privato dell'ICSID la offre l'Energy Charter Treaty, il trattato di liberalizzazione dell'energia che prevede l'istituzione di un organismo di risoluzione delle controversie tra investitori privati e Stati.

Il caso che riguarda l'Italia è stato anche inserito in un dossier della Commissione Juri del Parlamento europeo del 2014. Il tribunale si è costituito il 12 giugno 2014 con  la francese Dentons Europe come consulente di parte per gli investitori. Per l'8 maggio scorso era attesa la memoria difensiva dell'Avvocatura dello Stato, ma il silenzio del Governo imposto sull'ISDS, per evitare problemi sul negoziato TTIP, non permette di capire come stia procedendo la causa. Del resto l'improvvida uscita dell'Italia dall'Energy Charter Treaty, come denunciato dalla Campagna Stop TTIP Italia lo scorso aprile, sta a dimostrare come l'Italia, strenua sostenitrice dell'ISDS nel TTIP, ne fugga le conseguenze quando a rimetterci rischiano di essere proprio le finanze italiane.

"Il silenzio del Governo italiano è sconcertante" dichiara Elena Mazzoni, tra i coordinatori della Campagna Stop TTIP Italia "il Viceministro Calenda ha sempre ridimensionato le criticità dell'arbitrato definendole "invenzioni", ma in questo caso la realtà supera le sue supposizioni e per questo crediamo che debba chiarire la situazione davanti a Parlamento e cittadini italiani".
"A meno di una settimana dalla riunione straordinaria sul TTIP della Commissione Commercio internazionale del Parlamento europeo" sottolinea Monica Di Sisto, portavoce della Campagna italiana Stop TTIP "è più che mai necessario che gli europarlamentari prendano una posizione chiara e non più ambigua: che si mantengano gli emendamenti che escludono totalmente qualsiasi arbitrato internazionale dal TTIP, ISDS privato o pubblico, e li votino di conseguenza alla plenaria del Parlamento europeo. Solo così sarà possibile dare una risposta chiara alle tante preoccupazioni motivate di cittadini, esperti e realtà della società civile".

ttip 1

IL TTIP. Dal 2013 è in corso il negoziato per dar vita al Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti, un accordo commerciale di libero scambio tra l'Unione europea e gli Stati Uniti d'America.  L’obiettivo proposto è quello di integrare i due mercati, riducendo i dazi doganali e rimuovendo in una vasta gamma di settori le barriere non tariffarie, ossia le differenze in regolamenti tecnici, norme e procedure di omologazione, standard applicati ai prodotti, regole sanitarie e fitosanitarie che in Europa sono più restrittive. I proponenti sostengono che l'accordo produrrà crescita economica mentre i critici sostengono che questo aumenterà solo il potere delle multinazionali mentre sarà più difficile per i governi il controllo dei mercati con una riduzione delle garanzie a causa della mancanza di tutela dei diritti dei consumatori.

Tags:
uettipfotovoltaico

in vetrina
Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

Berlusconi prende tutto il Monza. Lui e Galliani pensano a Brocchi. I dettagli

i più visti
in evidenza
Quando finisce il caldo anomalo Pronta l'irruzione di aria fredda

Cronache

Quando finisce il caldo anomalo
Pronta l'irruzione di aria fredda

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Groupe PSA si aggiudica il « International Van Of The Year 2019 »

Groupe PSA si aggiudica il « International Van Of The Year 2019 »

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.