A- A+
Cronache
Jeff Bezos: Amazon contestata dai dipendenti

L’uomo più ricco del mondo, quasi 132 miliardi di dollari lo scorso anno, è Jeff Bezos, il fondatore di Amazon, il più grande emporio del mondo che, dopo essere partito con i libri, ora vende di tutto.

In questi giorni è al centro dell’attenzione mediatica per via del presunto ricatto a base di foto osé che starebbe subendo da parte del direttore del National Enquirer, vicino al Presidente Usa Donald Trump.

L’immagine che Bazos vuole dare di sé al mondo è quella del classico realizzatore del “sogno americano” e cioè quello che ha inventato un business sconvolgente nel solito garage di casa.

Modello che altrove, specialmente in Italia, non funziona affatto, forse perché mancano i garage.

Qualche giorno fa una dipendente di Amazon ha scritto una lettera di protesta a Il Fatto Quotidiano per i ritmi lavorativi dell’apparente filantropo Usa.

Niente scene da schiavismo per carità, ma dalla lettura della missiva traspare piuttosto un clima orwelliano, da Grande Fratello (quello del libro dei reality televisivi) che controlla ogni più piccolo movimento dei dipendenti, anche per andare al bagno.

C’è un clima pesante -continua la lettera- ma di una pesantezza velata sotto i segni di una apparente cordialità che però è indagatrice, perscrutante, avvolgente e che richiama alla mente la fabbrica disumana del film Tempi moderni di Charlie Chaplin.

Oggi a Dagospia, che aveva pubblicato il riferimento alla prima lettera, risponde un altro lavoratore di Amazon che smentisce alcuni particolari, ma non il senso generale di quanto affermato qualche giorno fa. In Amazon -a sentire le loro descrizioni- c’è un ipercontrollo che non mette a proprio agio i dipendenti.

Bezos è il secondo uomo più potente del mondo dopo Donald Trump; fa, come tutti i ricconi, filantropia. Magari, se è vero quanto raccontano i suoi dipendenti, dovrebbe iniziare a farlo anche nelle sue aziende.

 

 

Commenti
    Tags:
    jeff bezosamazonnational enquirerdonald trump
    in evidenza
    Lampedusa contro le sigarette Stop al fumo in spiaggia

    Cronache

    Lampedusa contro le sigarette
    Stop al fumo in spiaggia

    i più visti
    in vetrina
    GRANDE FRATELLO 2019: Francesca De Andrè-Gennaro, dopo la lite... Gf 2019 news

    GRANDE FRATELLO 2019: Francesca De Andrè-Gennaro, dopo la lite... Gf 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid

    Enel X,Nissan e RSE avviano la prima sperimentazione Vehicle to Grid


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.