A- A+
Cronache
Arrestati capi ultras Juventus: ricatti per biglietti e bagarinaggio

Blitz nel cuore della curva della Juventus da parte della polizia. Nell'ambito dell'operazione denominata "Last Banner", la Digos di Torino ha eseguito 12 misure cautelari nei confronti dei capi e dei principali referenti dei "Drughi", di "Tradizione-Antichi Valori", dei "Viking", del "Nucleo 1985" e di "Quelli.. di via Filadelfia", le tifoserie della Juventus indagate a vario titolo per associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata.

In corso anche 39 perquisizioni sempre con la collaborazione delle Digos di Alessandria, Asti, Como, Savona, Milano, Genova, Pescara, La Spezia, L'Aquila, Firenze, Mantova, Monza, Bergamo e Biella, nei riguardi di 37 fra i principali referenti dei gruppi ultrà in questione (ed anche del "N.A.B. - Nucleo Armato Bianconero"), indagati nell'ambito della stessa indagine. I dettagli saranno illustrati in una conferenza stampa in programma alle 11.30 presso la procura di Torino.

I leader della curva della Juventus avrebbero messo in piedi una "capillare strategia criminale" per ricattare la societa' bianconera dopo che la Juve aveva deciso di interrompere una serie di privilegi concessi ai gruppi ultra'. E' quanto emerge dall'inchiesta della Polizia che ha portato all'arresto dei principali referenti dei gruppi del tifo organizzato bianconero. L'indagine e' durata oltre un anno ed e' partita da una denuncia della stessa societa' bianconera. 

Secondo investigatori ed inquirenti, dalle intercettazioni e dalle attivita' d'indagine sono emersi "incontrovertibili elementi probatori" nei confronti dei soggetti coinvolti nell'inchiesta, che sarebbero responsabili di una "precisa strategia estorsiva" nei confronti della Juventus. In sostanza, la decisione della societa' bianconera al termine del campionato 2017-18 di togliere una serie di privilegi ai gruppi ultra', ha scatenato la reazione dei leader storici delle varie sigle, che si sono dati da fare con ogni mezzo per riavere quei vantaggi che gli erano stati tolti e per affermare la loro posizione di forza nei confronti della societa'.

Ma non solo: dall'indagine e' emerso inoltre che uno dei principali gruppi del tifo bianconero, i 'Drughi', riusciva a recuperare centinaia di biglietti per le partite allo Stadium con una "capillare attivita'" in tutta Italia, grazie alla compiacenza di alcuni titolari di agenzie e negozi abilitati alla vendita dei tagliandi delle partite della Juve. 

Commenti
    Tags:
    juventusultras juventusultras juvearrestati capi ultras juventusarrestati ultras juveultras juventus arrestatiultras juventus missileultras juventus armiultras juve arrestatiultras juve missilecalciovikingsdrughinucleo 1985estorsioneautoriciclaggio
    Loading...
    in evidenza
    Taylor Mega lato B da urlo La modella fa gol in bikini. VIDEO

    Influencer manda il web in delirio

    Taylor Mega lato B da urlo
    La modella fa gol in bikini. VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    VANESSA INCONTRADA SEXY. "FEMMINA SUBLIME". MARCUZZI SENZA REGGISENO. FOTO

    VANESSA INCONTRADA SEXY. "FEMMINA SUBLIME". MARCUZZI SENZA REGGISENO. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel: di… Corsa, destinazione futuro

    Opel: di… Corsa, destinazione futuro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.