La chemioterapia si affronta con il "make up"

Martedì, 2 novembre 2010 - 11:54:00

Parte da Torino, e toccherà sette regioni italiane, la "maratona di trucco", guidata da Walce Onlus (Women Against Lung Cancer in Europe - Donne contro il tumore al polmone in Europa) e dedicata a tutte le donne che seguono cure chemioterapiche. A sostenere il progetto: A.O.U. San Luigi - Orbassano (To), A.O. Cannizzaro di Catania, A.O.U. Careggi di Firenze, Istituto Tumori "Giovanni Paolo II" di Bari, A.O.U. - Parma, Ospedale di Montecchio Maggiore (Vi), A.O. San Giovanni Addolorata - Roma .

Il mese di novembre è stato dichiarato dalla Coalizione Globale del tumore del polmone (Global Lung Cancer Coalition) "Mese di Sensibilizzazione mondiale del tumore al Polmone". Una patologia, che resta tuttora uno dei tumori più temibili: causa, infatti, ogni anno la morte di 35 mila persone in Italia e oltre un milione nel mondo. WALCE Onlus, l'associazione nata per sostenere, supportare e sensibilizzare le donne nella lotta contro il tumore al polmone, ma anche tutte le donne che accompagnano i loro cari, malati di tumore polmonare, si propone di offrire per il mese di novembre alle pazienti oncologiche un progetto nato e pensato per loro: come star meglio con un "trucco", ossia laboratori di make-up gratuiti dedicati a signore che abbiano effettuato o stiano effettuando cure chemio-radioterapiche.

A Torino, Roma, Bari, Parma, Vicenza, Catania, e Firenze, presso i Servizi di Oncologia, alcune esperte di trucco condurranno, quindi, un laboratorio di make-up. A questi incontri, (uno per ogni centro oncologico) parteciperanno 8/10 donne, guidate da una consulente del trucco (con esperienza in tale campo), che offriranno alle pazienti consigli pratici per cercare di fronteggiare gli effetti secondari derivanti dai trattamenti. "Si tratta di un intervento pratico e di supporto - sottolinea Maria Vittoria Pacchiana, psico-oncologa che segue le sedute al San Luigi di Orbassano è che aiutando a migliorare l'aspetto fisico della persona contribuisce a migliorarne la qualità di vita e questo favorisce una miglior adesione alle cure e rappresenta, quindi, un ulteriore stimolo nella lotta quotidiana contro la malattia". "Inoltre - sottolinea Silvia Novello, pneumo-oncologa e presidente di WALCE - vorremmo che novembre fosse davvero un momento di forte sensibilizzazione e presa di coscienza, perché il tumore al polmone è la prima causa di morte per cancro e la stigmatizzazione di questi pazienti non ha piu' senso di esistere".

Walce mette a disposizione di pazienti, famigliari e di chiunque voglia informazioni sulla patologia il numero verde 800 97 34 31 e per tutto il mese di novembre si può telefonare dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13 e dalle 14 alle 16 oppure inviare una mail a info@womenagainstlungcancer.eu.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA