A- A+
Cronache
Lecce, pm arrestato: "Favori e sesso per aggiustare indagini sulla Asl"
Da interris.it

Il sostituto procuratore di Lecce Emilio Arnesano e' stato arrestato su disposizione del gip di Potenza, nell'ambito di un'inchiesta su un presunto scambio di favori con alcuni dirigenti dell'Asl salentina. In carcere e' finito anche Carlo Siciliano, dirigente dell'azienda sanitaria, mentre gli arresti domiciliari sono stati disposti per Ottavio Narracci, direttore generale Asl, Giorgio Trianni e Giusepep Rollo, dirigenti Asl, Benedetta Martina, avvocato di Lecce. Per Antonio Salvatore Ciardo e' stato disposto il divieto di dimora a Lecce. E' stata inoltre sequestrata una piscina in casa di Trianni e la barca di Arnesano. L'inchiesta, condotta della Guardia di finanza di Lecce, riguarda presunti episodi di corruzione, messi in atto nei confronti del magistrato per indirizzare procedimenti giudiziari e lui assegnati.

Corruzione: Lecce, favori pm in cambio di prestazioni sessuali

Prestazioni sessuali da avvocatesse in cambio di aiuto nei procedimenti giudiziari di cui era titolare e aiuto a superare gli esami di abilitazione: c'e' anche questa contestazione nell'ordinanza del gip di Potenza, che ha fatto finire in carcere il sostituto procuratore di Lecce Emilio Arnesano, un dirigente dell'Asl cittadina, ed agli arresti domiciliari il direttore della stessa Asl, due dirigenti e un'avvocatessa leccese. Le indagini della guardia di finanza, coordinate dal pm Francesco Curcio, hanno permesso di accertare che Arnesano avrebbe stretto un rapporto "correttivo, consolidato e duraturo" con l'avvocatessa Benedetta Martina (finita agli arresti domiciliari) e che in numerose occasioni avrebbe pilotato procedimenti in cui gli indagati erano assistiti dalla Martina, ottenendo in cambio prestazioni sessuali. Sarebbe stata proprio la Martina a chiedere al pm di aiutare una sua amica a superare la prova orale dell'esame di avvocato e il magistrato si sarebbe impegnato, contattando un componente della commissione d'esame, incontrandolo e concordando con lui le domande da porre alla giovane. In un'altra occasione, avrebbe accettato la richiesta di un'altra avvocatessa, di intervenire per indirizzare un procedimento disciplinare di cui era protagonista. Anche tale impegno si sarebbe concluso favorevolmente per la giovane e il pm avrebbe poi riscosso la prestazione pattuita.

Corruzione: Lecce, pm in vendita anche per favori vari e mazzette

"Un collaudato sistema di vendita delle funzioni giudiziarie, in cui garantiva reiteratamente favori a dirigenti e medici dell'Asl, a partire dagli amici di Carlo Siciliano": e' questo lo spaccato di corruzione che il pm di Potenza Francesco Curcio delinea alla base della richiesta di arresto del pm di Lecce Emilio Arnesano e di quattro esponenti dell'Asl. Per quanto riguarda Narracci (che fino al 2015 era stato direttore sanitario dell'azienda salentina e da gennaio scorso ne e' diventato direttore generale), per esempio, e' stato certificato l'intervento di Arnesano per indirizzare favorevolmente un processo per peculato di cui era protagonista e nell'ambito del quale fu effettivamente assolto.   Storia simile per Giorgio Trianni, dirigente dell'azienda, protagonista di un'indagine per la costruzione di una piscina abusiva, con tanto di dissequestro della struttura da parte del magistrato finito in carcere. In cambio di tale favore, Arnesano avrebbe ricevuto da Trianni un soggiorno con battute di caccia. Altri favori li avrebbe ottenuti dagli altri dirigenti dell'Asl e anche da molti medici. Da Siciliano, per esempio, avrebbe avuto un'imbarcazione di dodici metri ad un prezzo di gran lunga inferiore a quello di mercato nonche' "mazzette" in contanti su cui sono ancora in corso le indagini.   Da medici in servizio nelle strutture sanitarie salentine, invece, avrebbe avuto trattamenti di favore nelle prenotazioni di visite mediche, nella prenotazione di interventi non solo per se ma anche per familiari e amiche.

Commenti
    Tags:
    lecceaslemilio arnesano
    in evidenza
    Natale, tempo di acquisti online Il decalogo anti truffe della Polizia

    Cronache

    Natale, tempo di acquisti online
    Il decalogo anti truffe della Polizia

    i più visti
    in vetrina
    Elisa Isoardi: "La foto dell'addio tra me e Salvini? Non mi sono pentita di averla pubblicata perché..."

    Elisa Isoardi: "La foto dell'addio tra me e Salvini? Non mi sono pentita di averla pubblicata perché..."

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    In Suzuki la sicurezza non è un optional

    In Suzuki la sicurezza non è un optional

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.