A- A+
Cronache
Livorno, scontro tra il vescovo e il sindaco Nogarin

"Credo che ciascuno di noi cerchi di fare del suo meglio, ma io sostengo questa tesi: e' inutile stare ad arrampicarsi sulle polemiche, perche' le polemiche non fanno resuscitare queste persone. Noi dobbiamo cercare di evitare che queste cose accadano. Ormai quello che e' successo e' successo". Cosi' il vescovo di Livorno, monsignor Simone Giusti, alle telecamere de La Vita in Diretta su Raiuno, uscendo dal Duomo di Livorno dove e' stata allestita la camera ardente della famiglia Ramacciotti.-á"Come si fa perche' stanotte io possa dormire tranquillo - prosegue il vescovo - come fa la popolazione vicina ai torrenti, se ritorna una-áperturbazione come quella dei giorni scorsi? C'e' da cambiare le procedure, 'codice rosso', 'codice arancione'? C'e' da mettere in moto nuove procedure di allerta perche' ormai il clima e' cambiato e per cui si richiedono nuovi protocolli?-áCambiamoli, non facciamo polemiche sterili". Monsignor Giusti insiste: "Sono stati-ácambiati? Si e' fatta subito una riunione di giunta per cambiare queste cose? Si sono fatte subito delle delibere? Altrimenti si fanno chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere e la gente continua a morire". "Io ho negli occhi lo spavento della gente - conclude - quando domenica pomeriggio sono andato li' da questa gente nel fango uno mi ha detto: 'Vescovo, il Libeccio invece di tirar in riva al mare e' tirato qui dentro e guardi che devastazione!'. Il Libeccio e' un vento terribile, ma questo Libeccio l'ha tirato l'uomo perche' l'acqua di per se' e' buona, e' l'uomo che non sa rispettare la natura. Questo e' un insegnamento che ci deve portare subito a cambiare le cose e le procedure". 

 

"Il vescovo deve fare il vescovo e occuparsi delle anime delle persone. Invece questo vescovo si occupa di cose che non sono di sua competenza". Questa la replica del sindaco Nogarin. "Noi in realta' abbiamo fatto tantissime cose da tre giorni a questa parte. Stiamo tenendo in piedi concretamente una macchina di emergenza che ha ricevuto i complimenti dei vertici nazionali della protezione civile, dimostrando che non solo la macchina amministrativa c'e' ma che la citta' ha un cuore enorme e dopo essere stata colpita da una calamita' naturale sta cercando di rimettersi in piedi in tempi record". "Non mi sembra che possa recriminare qualcosa a me - ha concluso il sindaco - o alla giunta o al gruppo di maggioranza, qualcosa di differente rispetto a quello che abbiamo gia' fatto. Rimando al mittente questo comportamento che per certi versi mi lascia perplesso".

Tags:
livorno vescovovescovo livornolivorno vescovo sindaco

in vetrina
Elettra Lamborghini al Grande Fratello Vip 3? Macché: a Ex on the Beach Italia

Elettra Lamborghini al Grande Fratello Vip 3? Macché: a Ex on the Beach Italia

Advertisement
Advertisement
i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Ronaldo visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Ronaldo visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Concept Smart Jacket: l’idea Ford pensata per i ciclisti

Concept Smart Jacket: l’idea Ford pensata per i ciclisti

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.