A- A+
Cronache
Luca Parnasi nel corso di una cena: 'Lanzalone messo a Roma da Grillo'


"Lanzalone e' stato messo a Roma da Grillo per il problema stadio insieme al professore Fraccaro e Bonafede". E' quanto afferma Luca Parnasi nel corso di una cena citando gli attuali ministri per i Rapporti con il parlamento e Giustizia. L'intercettazione e' presente nell'ordinanza di custodia cautelare. "Parnasi - e' detto nel provvedimento - dice che Lanzalone l'hanno portato i 5 Stelle ed e' presidente della Acea e ha studiato a Genova. E' una persona molto dotata".

Stadio Roma: ex M5S, Fraccaro-Bonafede portarono Lanzalone

"Io ho conosciuto Lanzalone insieme a Fraccaro e Bonafede, quando vennero in Campidoglio insieme ai consulenti del suo studio che dovevano essere a supporto della questione stadio, perche' si voleva andare in annullamento della delibera di Marino. Venendo da Genova, si diceva potesse essere stato Grillo in persona a proporci questo studio. I dubbi che mi vennero guardando il suo cv riguardavano il fatto che non avesse esperienza ne' da urbanista ne' da amministrativista". Cosi' la consigliera comunale ex M5S Cristina Grancio parlando ai cronisti in piazza del Campidoglio sulla vicenda stadio Roma. "Quando ho letto che Lanzalone era stato arrestato mi si e' gelato il sangue. Perche' e' venuto tra noi, e' venuto a consigliarci. E' inquietante". L'inchiesta "non mi ha sorpresa, ma non credevo si arrivasse fino a questo punto. Sentivo intorno a me un clima di violenza psicologica esorbitante rispetto a quello che chiedevo durante le commissioni e le riunioni di maggioranza, un accanimento ingiustificato. Io in commissione chiesi di poter chiamare il curatore fallimentare della Sais che era la proprietaria dei terreni di Tor di Valle poi venduti a Parnasi. Feci tutta una serie di puntualizzazioni di tipo normativo. E non capivo tutto questo accanimento contro di me. Oggi forse l'ho capito. E' una soddisfazione amara, soprattutto per la citta'". Grancio ricorda che anche "il tavolo urbanistica del M5S aveva fatto una serie di osservazioni e poi fu esautorato dal suo ruolo che era quello di supportare i consiglieri quando erano all'opposizione e nel momento in cui continuava a porre questioni di legittimita' fu detto che non parlava a nome del movimento e fu fatto fuori. Il tavolo ed io abbiamo posto delle perplessita' anche a Lanzalone ma non abbiamo avuto mai risposte". "Quando venne chiesto all'avvocatura capitolina il parere sulla possibilita' di revocare in autotutela la delibera di marino, prima dell'accordo sul nuovo progetto di stadio, la sindaca decise di secretarlo e questo mi insospetti' perche' ci sono 48 consiglieri che hanno il diritto e il dovere di votare in piena coscienza", aggiunge.

 

Tags:
lanzalone grillo stadio roma

in evidenza
Shorts aderenti, colori fluo e... Moda uomo: nuove tendenze

Costume

Shorts aderenti, colori fluo e...
Moda uomo: nuove tendenze

Advertisement
Advertisement
i più visti
in vetrina
Elena Santarelli sexy in rosso. Cristina Marino, che fisico! Vip al mare: FOTO

Elena Santarelli sexy in rosso. Cristina Marino, che fisico! Vip al mare: FOTO

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nissan Qashqai,, con la tecnologia ProPILOT il SUV diventa intelligente

Nissan Qashqai,, con la tecnologia ProPILOT il SUV diventa intelligente

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.