A- A+
Cronache
Mafia: imponevano il pizzo a imprenditori, tre arresti nell'ennese

Con l'accusa di avere gestito le forniture di calcestruzzo e di avere imposto il pizzo ad alcuni imprenditori della zona dell'ennese, la Squadra mobile di Enna ha arrestato tre persone. Uno è ritenuto il nuovo capo famiglia di Cosa nostra a Calascibetta, e deve rispondere di associazione a delinquere di stampo mafioso. In manette anche due imprenditori, titolari di una ditta edile calcestruzzi che "grazie alla protezione di Cosa nostra - dicono gli inquirenti - hanno assunto una posizione di egemonia per la fornitura di calcestruzzi". Durante le perquisizioni sono state trovate ingenti somme di denaro.

Commenti
    Tags:
    mafiamafia pizzomafia enna
    in evidenza
    Brigitte Macron torna a insegnare Prof in una scuola per disoccupati

    Affari Europei

    Brigitte Macron torna a insegnare
    Prof in una scuola per disoccupati

    i più visti
    in vetrina
    Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News

    Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroën C4 e Grand C4 Spacetourer: il motore benzina puretech 130 S&S che risp

    Citroën C4 e Grand C4 Spacetourer: il motore benzina puretech 130 S&S che risp


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.